Il 112 diventa il nuovo numero unico per le emergenze

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Addio 118, 115 e 113. Il 112 diventa il nuovo numero unico per le emergenze. In caso di malore, dunque, non dovremo più chiamare il 118, ma semplicemente il 112, con cui fino a questo momento contattavamo i Carabinieri.

L’Italia apre la strada al numero unico per le emergenze un po’ come avviene da tempo negli Stati Uniti, dove per qualsiasi problema di salute o di ordine pubblico si contatta il 911. Si tratta di quanto appena approvato rispetto alla nuova Riforma dell’Amministrazione Pubblica.

Con l’introduzione del numero unico per le emergenze si va verso una semplificazione. La riforma prevede infatti uno snellimento dei tempi e dei costi per quanto riguarda i servizi ai cittadini. Con la riforma la speranza è di alleggerire la burocrazia e di cancellare le lunghe code presso gli sportelli degli uffici pubblici, soprattutto in caso di emergenza.

Il nostro Paese sarà pronto alla novità? Del resto presto dovremo ricordarci soltanto di un unico numero di emergenza, cioè il 112, e potremo dimenticarci del 118. Secondo il Governo, così come negli ultimi 20 anni gli italiani si sono abituati a contattare il 118 per chiamare i soccorsi, presto entreranno nell’ottica del numero unico per le emergenze.

Chiamando il 112 si avrà il vantaggio di avvisare con una sola telefonata tutte le realtà che potrebbero intervenire in una situazione di emergenza o di pericolo. In questo caso infatti a seconda della situazione verranno allertati medici, vigili del fuoco o forze dell’ordine.

La gestione del 112 a livello regionale dovrà rispondere a tutte le emergenze, mentre il 112 nazionale sarà gestito dai Carabinieri.

Ci aspettiamo che all’inizio ci sia un po’ di confusione ma la speranza è che sia solo momentanea e che gli interventi di emergenza diventino più tempestivi anche grazie a questa novità.

Marta Albè

Fonte foto: mtt.gov.rs

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook