L’herpes si può attaccare da un rossetto? Una donna denuncia Sephora per aver contratto il virus in uno dei suoi negozi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una donna californiana ha denunciato la nota catena di cosmesi Sephora affermando di aver contratto il virus dell’herpes simplex da un rossetto di prova e quindi di uso comune in uno dei suoi negozi.

La donna ritiene di essere stata contagiata dal virus sulle labbra nell’ottobre 2015 in un negozio Sephora a Hollywood dove ha utilizzato un rossetto in esposizione, dunque aperto proprio per far sì che le clienti potessero provarlo. Successivamente la consumatrice aveva visto comparire sulle sue labbra i sintomi tipici dell’herpes labiale che non aveva mai avuto prima.

La donna ha trascinato in tribunale il negozio in quanto a suo dire doveva avvertire chiaramente i clienti che utilizzando i rossetti di prova si rischia il contagio di herpes o altre malattie. La denuncia nei confronti di Sephora si basa anche sul fatto che la condizione crea disagio emotivo in quanto rimarrà incurabile per tutta la vita (sappiamo infatti che una volta contratto, l’herpes non si riesce mai a debellare del tutto e nonostante spesso sia silente ci sono dei periodi in cui si riattiva creando problemi).

A chi gli ha chiesto un commento in merito, Sephora ha molto diplomaticamente riferito:

“Mentre è nostra politica non commentare la controversia, la salute e la sicurezza dei clienti sono la nostra priorità principale. Prendiamo molto seriamente l’igiene dei prodotti e ci dedichiamo a seguire le migliori pratiche nei nostri negozi”.

E’ davvero possibile contrarre l’herpes da un rossetto?

Secondo il dottor Amesh Adalja, specialista di malattie infettive presso il Johns Hopkins Center per la sicurezza sanitaria di Baltimora, è effettivamente possibile anche se l’eventualità è decisamente rara. Per trasmettere il virus, infatti, è necessario che una persona con herpes utilizzi il rossetto e immediatamente un’altra cliente prenda lo stesso prodotto e se lo passi sulle labbra.

Lo specialista in questo caso si mostra convinto che la donna abbia in realtà contratto l’herpes labiale prima di entrare in contatto con il rossetto. Spesso infatti il virus è già presente, si tratta di un’infezione molto comune e tanti sono i casi in cui le persone possono avere la malattia senza mostrare alcun sintomo per anni.

Ricordiamo che l’herpes labiale si diffonde attraverso la saliva e il contatto con la pelle. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità in tutto il mondo circa il 67% delle persone sotto i 50 anni ha nel proprio corpo questo virus più o meno silente.

Sull’herpes labiale potrebbe interessarvi anche:

Sarebbe bene comunque, quando dobbiamo provare un rossetto, farlo sulla pelle delle mani oppure pulire prima il tester eliminando l’ultima parte di prodotto ovvero quella che è stata potenzialmente a contatto con altre labbra.

Francesca Biagioli

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook