Le persone con gruppo sanguigno A potrebbero essere più soggette al Covid-19, lo studio su 2000 pazienti in Cina

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

C’è una correlazione tra Coronavirus e gruppo sanguigno? Da una ricerca condotta su 2000 pazienti contagiati in Cina sembrerebbe proprio di sì e, in particolare la conclusione a cui gli scienziati sarebbero arrivati e che persone con gruppo sanguigno A avrebbero maggiori rischi di essere contagiate dal Covid-19 rispetto a quelle di altri gruppi sanguigni e, in particolare del gruppo 0. Un’ipotesi avvalorata dalle statistiche raccolte su un gruppo di 2000 pazienti cinesi e che necessita sicuramente di nuove conferme. 

Una ricerca preliminare condotta a Wuhan e Shenzhen indicherebbe di fatto che i pazienti con il gruppo sanguigno A avevano un più alto tasso di infezione e tendevano ad avere sintomi più gravi, mentre quelli con il tipo 0 “avevano un rischio significativamente più basso”.

Per verificare ciò, i ricercatori medici in Cina hanno adottato modelli di gruppi sanguigni di oltre 2mila pazienti infetti dal virus e li hanno confrontati con popolazioni sane locali. Hanno scoperto che i pazienti del gruppo sanguigno A mostravano un tasso più elevato di infezione e tendevano a sviluppare sintomi più importanti.

Mentre gli stessi ricercatori hanno affermato che si trattava solo di uno studio preliminare e che era necessario ulteriore lavoro, hanno esortato i governi e le strutture mediche a prendere in considerazione le differenze tra i gruppi sanguigni durante la pianificazione di misure di mitigazione o il trattamento di pazienti con il virus noto come Sars-CoV-2.

Le persone del gruppo sanguigno A potrebbero aver bisogno di una protezione personale particolarmente rafforzata per ridurre la possibilità di infezione” – hanno avvertito su South China Morning Post i ricercatori guidati da Wang Xinghuan, con il Center for Evidence Based and Translational Medicine presso lo Zhongnan Hospital dell’Università di Wuhan.

tabelle gruppi sanguigni

©MedRxiv

Di contro, “il gruppo sanguigno 0 presentava un rischio significativamente più basso per la malattia infettiva rispetto agli altri gruppi sanguigni”, secondo quanto riportato sulla rivista scientifica MedRxiv.

Dei 206 pazienti che erano morti a causa di Covid-19 a Wuhan, 85 avevano sangue di tipo A, che era il 63% in più rispetto ai 52 con tipo 0. Il modello esisteva in diverse fasce di età e sesso.

Lo studio non è stato sottoposto a pre-revisione. Gao Yingdai, un ricercatore del State Key Laboratory of Experimental Hematology di Tianjin, non coinvolto nello studio, ha affermato che la ricerca potrebbe essere migliorata con un campione più grande. Sebbene un campione di 2mila pazienti non fosse piccolo, risulta sminuito dal numero totale dalle persone infettata dal coronavirus, che ora supera i 180mila a livello globale.

Un’altra limitazione dello studio è che non fornisce una chiara spiegazione del fenomeno.

Scarica il testo completo dello studio QUI.

La differenza di gruppo sanguigno è già stata osservata in altre malattie infettive tra cui il virus Norwalk, l’epatite B e la sindrome respiratoria acuta grave (Sars). Ora, se siete di tipo A, non dovete assolutamente farvi prendere dal panico. Ciò non significa che sarete infettati al 100%!

Fonti: South China Morning Post / MedRxiv

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook