Giornata Mondiale contro l’Aids 2019: domani primo dicembre il Colosseo si tingerà di rosso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Domani primo dicembre il Colosseo si illuminerà di rosso per celebrare la Giornata mondiale contro l’Aids. Il rosso è infatti il colore simbolo di questa lotta e tingerà per 3 giorni anche il sito del Ministero della Salute. L’Aids continua infatti a essere un problema tristemente attuale sebbene nel corso del tempo siano stati fatti tanti passi avanti.

L’evento di sensibilizzazione, che si ripete ormai dal 1988 a livello mondiale, avrà inizio in Italia alle 17:30 con l’accensione dei fari che illumineranno la facciata del Colosseo, su cui verrà anche proiettato il logo “STOP AIDS”.

Parteciperanno all’iniziativa i componenti del Comitato tecnico sanitario del Ministero della Salute e le Associazioni di volontariato più rappresentative del settore oltre alle Istituzioni.

Lunedì 2 dicembre la vblogger Sofia Viscardi su SKY1 parlerà con i ragazzi di XFactor dell’HIV e dal primo dicembre sarà disponibile una clip sui social del programma dove i concorrenti metterranno alla prova le loro conoscenze in materia.

L’evento verrà raccontato su Twitter e su Instagram e trasmesso in diretta sulla pagina Facebook del Ministero e potrà essere seguito tramite gli hashtag #HIVriguardatutti #stopAIDS #WorldAIDSDay.

A partire da domenica 1 dicembre sarà attivo anche il Telefono verde Aids e Infezioni sessualmente trasmesse al numero 800 861061, che offre servizio di counselling per chi dovesse averne bisogno. Gli esperti saranno disponibili anche sul web al contatto skype uniticontrolaids e all’indirizzo e-mail per persone sorde ([email protected]).

Giornata Mondiale contro l’Aids: origini

Questa importante ricorrenza ha cominciato a essere celebrata nel 1988 il primo dicembre di ogni anno, diventando nel corso del tempo un appuntamento fondamentale per sensibilizzare le persone sul delicato tema, commemorare le vittime e mostrare la solidarietà verso chi ne è affetto.

Purtroppo l’AIDS ha mietuto moltissime vittime nel mondo, circa 36,7 milioni di persone hanno contratto il virus dal 1984 in poi, come riporta Avis, e oltre 35 milioni sono morte.

Pian piano la situazione è migliorata: “nel 2000 solo 685.000 malati nel mondo potevano beneficiare della terapia antiretrovirale, ora vi hanno accesso più di 21 milioni di persone.”

Terapia che riduce il rischio di trasmissione di circa il 97%, specialmente da madre a bambino. Oggi si sta cercando di proseguire in questa direzione in modo da garantire accesso ai medicinali a 17 milioni di persone bisognose, di cui 1,2 milioni sono bambini.

Per quanto riguarda l’Italia la situazione attuale vede 130.000 pazienti cronicizzati e, negli ultimi 7 anni, 3.500 nuovi casi ogni anno soprattutto tra giovani di età compresa tra i 25 e i 29 anni. Le cause principali sono infezioni a trasmissione sessuale. La brutta notizia è che nella metà dei casi la malattia viene diagnosticata quando è in condizioni avanzate.

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: Facebook

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook