Coronavirus Firenze: al Careggi due giorni di tregua, senza nuovi casi per la prima volta dal 25 febbraio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E’ un giorno importante per l‘ospedale Careggi di Firenze dove al pronto soccorso dal 28 aprile non ci sono stati nuovi contagi. Da circa 2 giorni, infatti, il numero di persone positive al coronavirus non è aumentato.

Dalle 17 del 28 aprile, l’ospedale di Firenze, il più grande della Toscana e in prima linea nella lotta contro il Covid-19, non ha registrato nuovi casi al pronto soccorso. Inoltre, sia quel giorno che il successivo, il 29 fino alle 17, non vi è stata alcuna nuova diagnosi di coronavirus.

Le buone notizie arrivate dal principale ospedale della Toscana sono un’iniezione di positività dopo oltre due mesi di preoccupazione. Il primo caso infatti venne registrato all’ospedale Careggi il 25 febbraio, nei giorni immediatamente successivi all’accertamento dei primi positivi in Lombardia, a Codogno.

Al pronto soccorso di Careggi, diretto da Stefano Grifoni, dal 25 febbraio sono stati fatti tamponi a 1.868 persone di cui 356 risultate positivi: 299 sono state poi ricoverate, 279 nei reparti ‘bolla’, 16 in terapia intensiva, 4 in subintensiva, 56 pazienti sono stati dimessi e uno è deceduto.

Un respiro di momentaneo sollievo per medici e infermieri ma anche per gli abitanti della Toscana, come ha spiegato a La Nazione il Dottor Stefano Grifoni, direttore del pronto soccorso dell’ospedale fiorentino.

“E’ stato un lavoro di dedizione totale. Il pronto soccorso è il luogo dove devono essere individuati e diagnosticati i casi Covid. Oltre all’impegno per i pazienti abbiamo sentito, fortissima, la responsabilità di difendere l’ospedale dal contagio. Basta che sfugga un solo caso per causare un disastro. Ce l’abbiamo fatta con linee guida rigorosissime” ha detto il dott. Grifoni.

Il coronavirus in Toscana

Secondo l’ultimo bollettino fornito dalla Protezione civile, dall’inizio dell’epidemia in Toscana sono stati registrati 9.292 casi e le vittime sono state 827. I guariti sono 2.802, in aumento dell’11% e i tamponi effettuati sono stati 137.482. Solo a Firenze, i casi di positività dall’inizio dell’epidemia sono stati 3.079.

Anche se è ancora presto per esultare e per sentirsi al sicuro, è una notizia che dà speranza agli operatori sanitari che da oltre due mesi stanno gestendo l’emergenza.

Fonti di riferimento: LaNazione, Toscana Notizie

LEGGI anche:

Coronavirus: la terapia con il plasma dei guariti sta funzionando anche a Novara

All’alba del quarantaseiesimo giorno, l’abbraccio simbolico degli infermieri ai pazienti dell’Ospedale di Cremona

Guarita dal Coronavirus, dona il suo plasma all’Ospedale di Bergamo per salvare la vita dei pazienti in terapia intensiva [VIDEO]

 

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook