Farmaco anticancro contraffatto, è allarme: MARCA e LOTTI falsi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Paracetamolo al posto di ponatinib: scoperto un falso Iclusig, uno dei farmaci più utilizzati nel trattamento di leucemia mieloide cronica e leucemia linfoblastica acuta

Non c’è il principio ma solo paracetamolo ed è pericoloso. Dalle pasticche bianche e delle stesse dimensioni di quelle originali, un farmaco antileucemico contraffatto starebbe circolando sui mercati europei e americani.

A lanciare l’allarme è l’Organizzazione mondiale della Sanità e il farmaco incriminato è un medicinale venduto in confezioni molto simili all’Iclusig, che è usato nella cura della leucemia mieloide cronica e nella leucemia linfoblastica acuta.

I numeri dei due lotti finora identificati sono PR072875 (pastiglie da 45 mg) e 25A19E09 (pastiglie da 15 mg).
All’interno delle compresse non è stata trovata la sostanza attiva, il ponatinib, ma solo paracetamolo, e il foglio informativo è in inglese, come se fosse destinato al servizio sanitario britannico.

Secondo quanto afferma l’Oms, inoltre, i produttori ufficiali, Takeda e InCyte non hanno responsabilità e non sono in alcun modo coinvolti. In più, i primi casi sarebbero stati segnalati in Svizzera.

L’iclusig è uno dei farmaci più costosi al mondo: in Italia una confezione viene venduta intorno ai 9mila, ma è erogabile interamente a carico del SSN. Il pericolo, sottolinea l’Oms, è per quei Paesi dove il farmaco non è disponibile o non è accessibile con i servizi sanitari nazionali e le persone malate vanno magari alla ricerca di un rimedio che riescono a trovare solo sul mercato nero.

Germana Carillo

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook