Ibuprofene, non usatelo in caso di infezioni da streptococco o varicella. L’allarme dell’Ansm

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se avete un’infezione, meglio evitare di assumere farmaci antinfiammatori non steroidei a base di ibuprofene o ketoprofene. I cosiddetti FANS, infatti, molto usati in caso di febbre o dolore, potrebbero promuovere gravi complicazioni infettive se non assunti in dosi minime e nel più breve tempo possibile. Inoltre, è importante non prendere antinfiammatori in caso di varicella.

Sono le raccomandazioni che arrivano dall’Ansm, l’Agenzia francese per la sicurezza dei farmaci, che ha condotto un’indagine di farmacovigilanza per indagare sul rischio di gravi complicanze infettive associate proprio all’assunzione di FANS in adulti e bambini, concentrandosi sui due principali generalmente indicati in febbre e dolore da lieve a moderato: ibuprofene e ketoprofene.

L’obiettivo delle analisi era determinare se queste gravi complicanze infettive fossero favorite dal FANS o se riflettessero l’evoluzione della patologia infettiva iniziale.

Lo studio

Di tutti i casi segnalati dal 2000, gli studiosi hanno selezionato 337 casi di complicazioni infettive con ibuprofene e 49 casi con ketoprofene dopo aver preso in considerazione solo i casi più gravi nei bambini o negli adulti (spesso giovani) senza fattori di rischio o comorbilità (ossia la coesistenza di più patologie diverse). Si tratta di gravi infezioni della pelle e dei tessuti molli, sepsi, infezioni pleuropolmonari (polmonite complicata, ascessi, pleurite), infezioni neurologiche (empiema, ascesso cerebrale) o anche cellulite o mediastinite.

Queste complicazioni infettive (principalmente Streptococco o Pneumococco) sono state osservate dopo un periodo di trattamento molto breve (da 2 a 3 giorni), anche quando i FANS erano combinati con la terapia antibiotica.

Ebbene, dai risultati è emerso che queste infezioni, in particolare lo Streptococcus, potrebbero essere aggravate assumendo proprio i farmaci FANS.

Il sondaggio mostra anche che vi è un uso persistente di farmaci antinfiammatori non steroidei in caso di varicella e a tal proposito l’ANSM ricorda che i FANS, già noti per causare gravi complicanze della pelle batterica, durante la varicella dovrebbero essere evitati del tutto.

Se proprio dovete, dunque, assumete questo tipo di farmaci solo in caso di reale necessità e soprattutto, parlate con il vostro medico prima di prendere qualsiasi decisione.

Leggi anche:

Germana Carillo

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook