Euromelanoma Day 2014: una campagna di sensibilizzazione sui tumori della pelle, l’esperto risponde

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Euromelanoma Day 2014. Oggi, 26 maggio, è la giornata della campagna europea di informazione sul melanoma e sui tumori della pelle. L’iniziativa è dedicata alla prevenzione e alla consulenza da parte dei dermatologi. È organizzata dalla Società italiana di dermatologia medica, chirurgica ed estetica.

Quest’anno gli esperti sono preoccupati soprattutto per la protezione dei bambini. Chi si è ustionato al sole da bambino ha infatti un maggior rischio di sviluppare un tumore della pelle e ha un maggior bisogno di protezione dal melanoma.

Gli esperti raccomandano ai genitori con bimbi piccoli, nati durante il periodo primaverile, di dedicare loro la massima attenzione per quanto riguarda l’esposizione al sole. Infatti, i bambini nati in primavera tendono ad essere esposti al sole precocemente e più a lungo rispetto a quelli nati nei mesi invernali.

Uno studio condotto di recente ha evidenziato che l’incremento dell’incidenza del melanoma interessa proprio i nati tra marzo e maggio. Infatti, i primi mesi di vita rappresenterebbero il periodo più critico per l’esposizione della pelle al sole.

Tra i fattori di rischio per i tumori della pelle troviamo carnagione e capelli chiari, l’utilizzo di lampade solari e la presenza di più di 50 nei. Gli esperti raccomandano dunque di rivolgersi ad un dermatologo quando compare un nuovo neo o quando quelli già presenti cambiano aspetto.

Il melanoma è il tumore della pelle più aggressivo. Ogni anno in Italia si registrano 14 nuovi casi di melanoma ogni 100 mila uomini e 13 ogni 100 mila donne. La diagnosi precoce è considerata fondamentale, soprattutto per i soggetti più a rischio. Ecco perché si consiglia di visitare il dermatologo almeno una volta l’anno e subito quando i nei cambiano forma o colore.

Infine gli esperti ricordano di proteggere la pelle con creme solari ad alta protezione (30-50 SBF), i applicare il prodotto ogni due ore, di indossare occhiali da sole, cappelli e magliette e di non esporsi mai al sole durante le ore più calde, tra le 11 e le 14. Bisogna evitare lampade e lettini solari.

L’esperto risponde. Infine, ampio spazio viene data alla possibilità di consultare per telefono un esperto, che oggi risponderà al Numero Verde 800591309 per chiarire qualsiasi dubbio e per offrire le informazioni necessarie alla corretta prevenzione del tumore della pelle. In questo modo si potrà parlare gratuitamente con lo specialista del centro dermatologico più vicino.

Marta Albè

Leggi anche:

Bambini: attenzione alle scottature anche a primavera, rischiano melanoma da adulti
10 imedi naturali contro le scottature solari

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook