Enterogermina ritirata: è un’allerta dello scorso Maggio, i lotti non sono più in commercio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Alcuni lotti del farmaco Enterogermina sono stati ritirati dagli scaffali delle farmacie italiane. La notizia sta facendo il giro del web, ma si tratta di un vecchio richiamo e i lotti non sono più sul mercato dallo scorso Maggio.

Di seguito la notizia pubblicata a Maggio.

A provvedere al ritiro volontario è stata la stessa società produttrice, la Sanofi.

Il ritiro delle capsule di Enterogermina infatti è stato deciso a scopo precauzionale per rispondere a un potenziale problema di sicurezza, evidenziato dall’Agenzia italiana del farmaco, in caso di uso prolungato superiore a quello suggerito e riportato nel foglio illustrativo.

I lotti oggetto di richiamo riguardano l’Enterogermina*12cps 2mld – AIC 013046053 e sono i seguenti:

  • 3029 con scadenza 08/2018
  • 2022 con scadenza 05/2019
  • 2034 con scadenza 10/2019
  • 2034A con scadenza 10/2019
  • 3058 con scadenza 08/2020.

Come ha confermato Sanofi, al momento non sono stati segnalati effetti avversi legati alla motivazione del richiamo:

“Questi 5 lotti sono stati rilasciati prima dell’introduzione di nuove linee guida nel gennaio 2018 che richiedevano nuovi limiti relativi a 24 impurezze elementari nei prodotti commercializzati. Questi lotti sono stati rilasciati in conformità con il dossier di registrazione del prodotto e le linee guida internazionali in vigore al momento”.

Enterogermina 2 Miliardi contiene le spore di Bacillus clausii, in grado di ripristinare l’equilibrio della flora batterica intestinale. Quest’ultima spesso è soggetta ad alterazioni dovute ad esempio ai cambi di stagione, alle conseguenze di una terapia antibiotica o a prolungati periodi di stress.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il servizio clienti al numero verde: 800536389

Francesca Mancuso

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook