Emicrania? Un cerotto elettronico blocca il mal di testa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Emicrania? La panacea potrebbe essere un semplice cerotto elettronico capace di stimolare il cervello e ridurre il dolore da mal di testa. Parola di un team di ricercatori della israeliana Technion Faculty of Medicine di Haifa.

Lo studio pubblicato sulla rivista Neurology parla appunto di un cerotto elettronico che dopo l’applicazione sul braccio produce una scossa elettrica indolore che sarebbe in grado di attivare un centro nervoso alla base del cervello.

In pratica il dispositivo bloccherebbe il mal di testa secondo un meccanismo chiamato “modulazione condizionata del dolore”.

LEGGI anche: MAL DI TESTA: 5 SEMPLICI TECNICHE PER FARLO PASSARE IN POCHI MINUTI

mal testa cervicale

Ceretto contro l’emicrania. Lo studio

Sono stati coinvolti nello studio 71 pazienti che soffrivano di emicranie frequenti. Nel 64% dei partecipanti grazie al cerotto si è rilevata una riduzione del dolore del 50%.

Per questo la conclusione, secondo il team di ricercatori, è quella che il cerotto facile da usare potrebbe essere un valido aiuto per alleviare il dolore da emicrania.

LEGGI anche: RIMEDI NATURALI CONTRO IL MAL DI TESTA (EMICRANIA E CEFALEA)

Il cerotto è wireless e viene comandato con una app da telefonino, la stimolazione va attivata non appena inizia l’attacco di emicrania e comunque entro 20 minuti dall’inizio dello stesso.

LEGGI anche: I 10 MIGLIORI CIBI PER CHI SOFFRE DI MAL DI TESTA

Gli esperti hanno mostrato che più è intensa la stimolazione e prima viene applicata, migliore è la riduzione di dolore e durata dell’attacco emicranico. E gli stessi assicurano che è altrettanto efficace rispetto alle terapie farmacologiche classiche per l’emicrania.

Dominella Trunfio

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook