Emergenza Covid, in Piemonte arrivano gli alpini: montati tendoni per alleggerire la pressione dei pronto soccorso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Per alleggerire la pressione sugli ospedali in piena emergenza coronavirus, oggi come a marzo, arrivano gli alpini. Oggi sono state montate due tensostrutture davanti l’ospedale di Rivoli con la funzione di diminuire la pressione sul Pronto soccorso e alleggerire così il lavoro dei sanitari. Nei prossimi giorni i tendoni verranno allestiti in tutti gli ospedali del Piemonte.

Come ricorderete, furono proprio gli alpini a fine marzo a costruire un ospedale alla fiera di Bergamo in appena 8 giorni. Si trattò di un vero e proprio “miracolo” che permise di fornire più di 70 nuovi posti in terapia intensiva e altrettanti in terapia sub-intensiva. E furono gli alpini veneti a ripristinare in tempo record 5 ospedali dismessi che fornirono oltre 740 posti letto in più ad una delle Regioni più colpite della prima ondata di Covid-19.

E oggi, con la seconda ondata che avanza rapidamente, sono loro che, su disposizione della Regione Piemonte, stanno allestendo tendoni da campo per dare manforte al personale sanitario snellendo la prima accoglienza e alleggerendo così i pronto soccorso.

Il primo ospedale in cui sono state montate questa mattina le tensostrutture è quello di Rivoli, come ha fatto sapere la ASL3 di Torino:

“Stamattina due sono stati montati presso l’ospedale di Rivoli; sono tende più grandi di quelle predisposte la scorsa primavera. Sono state allestite nello spazio che precede l’ingresso del Pronto Soccorso e saranno collegate fra loro. A cosa serviranno? Serviranno ad alleggerire la pressione sul pronto soccorso. La prima sarà adibita subito come punto di pre-triage; servirà a facilitare ulteriormente le procedure di accesso e a dividere meglio i flussi fra pazienti Covid e non Covid che arrivano in ambulanza. La seconda tenda sarà adibita come sala d’attesa.

Entro stasera è previsto analogo allestimento davanti al SanGiovanni Bosco, mentre domani mattina toccherà al San Luigi di Orbassano per poi proseguire con gli altri ospedali del Piemonte una volta completati i sopralluoghi.

LEGGI anche:

 

 

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook