Echinacea: proprietà, usi e controindicazioni del migliore antibiotico naturale

echinacea
ECHINACEA – Uno dei rimedi naturali più conosciuti e utilizzati per rafforzare il sistema immunitario e combattere le influenze stagionali. Un vero e proprio antibiotico naturale, una pianta che dovremmo sempre avere in casa in quanto ricca di proprietà e benefici anche se non esente da controindicazioni.

L’echinacea è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Asteracee che agisce molto bene nei confronti del sistema immunitario aiutando quindi il nostro corpo a difendersi dai microrganismi patogeni sia in fase di prevenzione che una volta sopraggiunte le malattie, in particolare quelle da raffreddamento come l’influenza.

L’utilizzo terapeutico di questa pianta è antico e risale agli Indiani dell’America del Nord che la utilizzavano soprattutto ad uso esterno per il trattamento di scottature e ferite di vario genere.

Attualmente è uno dei rimedi naturali più utilizzati e apprezzati (anche per i bambini) nei mesi autunnali e invernali, una pianta che non dovrebbe mai mancare nella nostra cassetta del “pronto soccorso” naturale.

Ma scopriamo adesso tutti i benefici di questa pianta…

{index ordered=”false”}

Proprietà dell’Echinacea

Anche la scienza ha confermato l’efficacia dell’echinacea nei confronti dell’influenza. Una recente ricerca clinica ha messo in luce come un prodotto a base di erbe contenente uno speciale estratto di radice di echinacea sia risultato efficace quanto il farmaco convenzionale Oseltamivir (Tamiflu) per il trattamento precoce dell’influenza.

In particolare questa pianta è in grado di:

  • stimolare il sistema immunitario macrofagico e può essere utile anche nei confronti delle malattie da raffreddamento in fase preventiva. In questo caso un trattamento a base di questa pianta va fatto per almeno 3 mesi prima del periodo in invernale quando è più facile ammalarsi.
  • antibatterica e antivirale: non solo stimola le naturali difese del nostro organismo, questa pianta è anche attiva nei confronti di batteri e virus.
  • antinfiammatoria: l’echinacea agisce positivamente anche nei confronti delle mucose che aiuta a sfiammare, si può utilizzare con successo quindi sia in caso di tosse, che bronchite e in tutte le problematiche a carico delle vie respiratorie ma anche per infiammazioni urinarie (tipo cistite). Sono state dimostrate infatti le proprietà antinfiammatorie dell’echinacea.
  • cicatrizzante: i principi attivi presenti in questa pianta le conferiscono la capacità di rigenerare i tessuti e questo fa sì che l’echinacea sia una pianta utile a guarire più in fretta le ferite.

Come usare l’Echinacea

Come la maggior parte dei rimedi naturali, anche questa pianta si mostra particolarmente efficace soprattutto se utilizzata nel momento in cui compaiono i primi sintomi di raffreddore o influenza, agendo quindi tempestivamente nel trattare i virus prima che possano replicarsi numerosi. A questo scopo si può usare sia sotto forma di gocce che in tisana (vedi sotto).

Visto il suo potenziale antibatterico e antinfiammatorio, l’echinacea è utilizzata anche nel trattamento di infezioni alle vie urinarie come la cistite, anche se per questo scopo esistono probabilmente rimedi più efficaci e veloci. Inoltre questa pianta viene consigliata anche per uso esterno sotto forma di creme o pomate che possono aiutare a contrastare problematiche della pelle come dermatiti e scottature ma anche afte.

Applicata localmente può essere molto utile anche a far rimarginare più velocemente una piccola ferita. In questo caso si può utilizzare l’infuso a mo’ di impacco oppure delle preparazioni già pronte in erboristeria o farmacia.

echinacea medicina naturale

Ricapitolando, questa pianta può essere utile per:

Echinacea, macerato glicerico e tisana

Molto utile il macerato glicerico di echinacea diluito con acqua per fare degli sciacqui in caso di mal di gola. Basta sciogliere 10 gocce in un bicchiere d’acqua oppure servirsi di un infuso a base di echinacea e altre erbe come ad esempio l’erisimo e la salvia. La preparazione è semplicissima: versate un cucchiaino di erbe in acqua fredda e portate ad ebollizione poi lasciate raffreddare, filtrate e utilizzate per fare gargarismi 2 o 3 volte al giorno.

echinacea gocce

Va bene anche utilizzare la sola tisana all’echinacea da bere una o due volte al giorno per prepararsi al meglio all’inverno. Per ogni tazza di acqua bollente versate 1 cucchiaino di echinacea essiccata e lasciate riposare la tisana per 5-10 minuti prima di berla.

echinacea tisana

Echinacea, controindicazioni

L’echinacea è una pianta con poche controindicazioni ma da prendere seriamente in considerazione. Innanzitutto chi è allergico alle piante della famiglia delle Asteracee non può assumere questa pianta per nessun motivo,. E’ poi assolutamente sconsigliata anche a chi:

  • soffre di malattie autoimmuni
  • sta assumendo farmaci immunosoppressori
  • gravidanza
  • allattamento
  • bambini al di sotto dei 3 anni (e solo sotto consiglio del proprio pediatra)

Ti potrebbero interessare anche:

Francesca Biagioli

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

corsi pagamento

seguici su facebook