Dormire nel weekend non basta per recuperare il sonno perduto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dormire fino a tardi nel weekend non basta per recuperare il sonno perduto. Spesso durante la settimana capita di andare a dormire tardi, a causa dei mille impegni quotidiani. Ogni mattina ci si deve alzare presto, la stanchezza si accumula e si inizia ad attendere il weekend per potersi riposare. Quali sono i rischi di questa abitudine molto comune?

Secondo gli studi più recenti, di questo passo, si rischia di andare incontro ad un deficit di riposo che diventa difficile da colmare. Lo studio in questione è stato condotto dai ricercatori della Penn State University e porta il titolo di “The Effects of Recovery Sleep After One Workweek of Mild Sleep Restriction on Interleukin-6 and Cortisol Secretion and Daytime Sleepiness and Performance”. Secondo gli esperti, dormire a lungo il sabato o la domenica mattina non ci permette di recuperare una maggiore concentrazione e produttività durante la settimana.

Insomma, le nostre abitudini di riposo dovrebbero essere più equilibrate. Il lungo sonno del weekend potrà essere utile per allentare la tensione momentanea, ma difficilmente ci aiuterà a mantenere maggiori livelli di attenzione durante le attività quotidiane, a parere dei ricercatori statunitensi.

La ricerca è stata condotta su di un gruppo di 30 persone senza problemi di salute. È stato richiesto loro di seguire i ritmi sonno-veglia a cui molti di noi sono costretti durante la settimana. Ciò significa dormire non più di sei ore dal lunedì al venerdì e concedersi un lungo riposo di dieci ore il sabato e la domenica.

Le conclusioni? Dormire fino a tardi nel weekend è utile per recuperare in parte le energie spese nel corso della settimana, ma non contribuisce a compensare gli effetti del sonno perduto durante le notti precedenti. Ci si trova di fronte ad un debito di sonno difficile da colmare.

La stanchezza accumulata può portare con sé difficoltà di concentrazione e di attenzione, pressione alta, sbalzi di umore e persino obesità. Una ricerca precedente aveva evidenziato che dormire poco incentiva il consumo di cibo spazzatura. Come favorire il sonno? Ad esempio, dipingendo le pareti della camera di verde o di azzurro. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica American Journal of Physiology Endocrinology and Metabolism.

Marta Albè

Leggi anche:

10 semplici regole per riposarsi tanto anche dormendo poco

Poco sonno fa aumentare il consumo di cibi spazzatura

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook