@ rodimovpavel/123rf.com

Ecco perché non dovresti mai dimenticare di togliere le lenti a contatto prima di andare a dormire

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dormire con le lenti a contatto ancora indossate è un’abitudine tutt’altro che salutare, che potrebbe avere gravi conseguenze sulla salute dei nostri occhi.

Secondo il Centers for Disease Control and Prevention, circa un terzo di tutti coloro che indossano abitualmente lenti a contatto si addormentano avendole ancora addosso. Potrebbe sembrare una leggerezza senza conseguenze gravi per la vista, dato che sono sufficienti poche gocce di collirio per far sparire l’eventuale secchezza oculare accumulata durante la notte.

Tuttavia, dormire con le lenti a contatto non fa affatto bene. Innanzitutto perché avere le lenti a contatto mentre si dorme, con gli occhi chiusi, aumenta il rischio di contrarre un’infezione oculare fino a otto volte: le infezioni degli occhi, poi, possono portare a danni più seri e, in casi estremi, anche alla perdita della vista.

(Leggi anche: Lenti a contatto: 7 cose da sapere prima di utilizzarle)

Ci si potrebbe chiedere perché, malgrado i nostri occhi siano perennemente a contatto con batteri e agenti esterni, è basso il rischio di infezione: è la cornea che funge da barriera naturale contro gli agenti contaminanti che possono finire nel nostro occhio. Ma una cornea sana, per svolgere la sua funzione, ha bisogno respirare e di essere idratata. Mentre siamo svegli, battere le palpebre contribuisce a mantenere gli occhi idratati e l’ossigeno può penetrare liberamente nell’occhio. Mentre si dorme, invece, i nostri occhi sono chiusi, quindi più secchi e meno ossigenati: ecco perché la cornea fa più fatica a contrastare le infezioni.

dormire con le lenti a contatto danni

Credits: Centers for Disease Control and Prevention

Se capita una notte di dimenticare di togliere le lenti a contatto prima di andare a dormire, al mattino bisogna toglierle il prima possibile. Se si ha difficoltà a togliere le lenti (è possibile, vista la secchezza dell’occhio), si può idratare la cornea con una soluzione sterile per lenti a contatto e battere più volte le palpebre prima di provare di nuovo. Infine, evitare di indossare le lenti per l’intero giorno successivo e prestare attenzione a come si sentono gli occhi: se si avverte prurito o irritazione, contattare immediatamente il proprio medico. Se si teme un’infezione agli occhi è bene conservare le lenti a contatto appena rimosse, in modo che il medico possa esaminarle e cercare tracce utili per capire di che infezione si tratti.  

Ma cosa fare per prendersi cura dei propri occhi quando si indossano le lenti a contatto?

  • Evitare di fare la doccia o il bagno indossando le lenti;
  • Lavare accuratamente le mani con acqua e sapone prima di toccare le lenti;
  • Conservare le lenti nella loro soluzione (non in acqua di rubinetto né tantomeno in acqua salata); la soluzione va cambiata ogni giorno;
  • Igienizzare le lenti con una soluzione disinfettante prima di riporle nel loro contenitore;
  • Cambiare spesso il contenitore delle lenti (almeno ogni tre mesi); non utilizzare un contenitore rotto;
  • Comprare solo lenti a contatto di buona qualità.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonte: Centers for Disease Control and Prevention / American Academy of Ophthalmology

Ti consigliamo anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook