Diagnosticata per la prima volta la ‘Polmonite da piumino’ a un uomo che ha rischiato di morire per colpa delle piume d’oca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un motivo in più per non scegliere un piumone con vere piume d’oca. E già, perché quello che è successo a quest’uomo di 43 anni ha dell’incredibile: a lui i medici hanno infatti diagnosticato per la prima volta una “polmonite da piumino”, un’infiammazione polmonare causata dall’inalazione di polvere dalle piume che imbottiscono coperte e cuscini.

È successo a Martin Taylor, dell’Aberdeenshire, in Scozia, non fumatore, e il suo è il primo caso, accertato da uno studio ad hoc, di feather-duvet-lung (FDL), ovvero di un’infezione del tratto respiratorio inferiore dovuta a una forma di polmonite da ipersensibilità e da una scarsa risposta immunitaria.

Rivoltosi al suo medico dopo aver sperimentato per tre mesi un inspiegabile malessere e tanto affaticamento, Martin ha cominciato un lungo calvario, fino a provare una estrema stanchezza e fiato corto. I suoi sintomi peggioravano rapidamente, al punto da poter stare in piedi o camminare solo per pochi minuti.

Dopo aver indagato sulla eventuale presenza di animali domestici in casa e dopo che gli esami del sangue non avevano fatto riscontrare anomalie, l’uomo continuava ad essere gravemente senza fiato. Solo dopo vari test e accertamenti, si è scoperto che Martin era passato di recente dalla biancheria da letto sintetica a quella in piuma.

Test successivi hanno dimostrato che l’uomo aveva sviluppato anticorpi insolitamente alti nei confronti di particolari proteine degli uccelli, inclusi piccioni e pappagalli. Inoltre, ulteriori scansioni hanno presentato uno schema nei polmoni che suggeriva polmonite da ipersensibilità, una condizione in cui i polmoni si infiammano gravemente a causa della risposta immunitaria del corpo a qualcosa che viene inspirato, mentre la sua funzione polmonare era significativamente compromessa.

Solo dopo aver tolto di mezzo quel piumone, Martin Taylor ha mostrato chiari miglioramenti ed è completamente guarito con una cura farmacologica.

Il dottor Owen Dempsey, che ha curato il paziente, ha affermato che non si sa quanto sia comune la FDL perché i medici indagano raramente sulla biancheria del letto.

Agli operatori sanitari viene generalmente insegnato a chiedere ai pazienti con sintomi respiratori se hanno animali domestici a casa, come gli uccelli. Ma secondo la nostra esperienza, la raccolta della storia di solito non si estende alla domanda sull’esposizione delle piume a piumoni e cuscini”.

Insomma, quel che pare certo è che probabilmente succede molto più di quanto pensiamo. Se la “polmonite da piume” è essenzialmente una reazione infiammatoria alle piume d’oca o d’anatra che abbiamo in cuscini o piumoni, la cosa potrebbe essere molto frequente.

Soluzione? Il piumone “autentico”, quello in vera piuma, continua a essere un prodotto eticamente inaccettabile, ora anche indifendibile dal punto di vista della nostra salute.

Leggi anche:

Germana Carillo

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook