Diabete: arriva il tatuaggio temporaneo che misura la glicemia in modo non invasivo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un tatuaggio temporaneo che misura i livelli di glucosio nel sangue. Lo hanno realizzato i ricercatori dell’Università di San Diego, negli Usa. Si tratta di un dispositivo ultrasottile che consente ai diabetici di tenere sotto controllo la glicemia.

L’obiettivo consiste nel dire addio alle punture al dito per i malati di diabete. Il dispositivo si applica direttamente sulla pelle. Si tratta di una sorta di cerotto, ma ricorda un tatuaggio temporaneo. È in grado di misurare il glucosio presente nei fluidi sotto pelle.

I ricercatori dell’Università di San Diego hanno perseguito l’obiettivo di mettere a punto un sistema che fosse in grado di misurare la glicemia in maniera non invasiva. Si trattava do trovare alternative per evitare di praticare punture, bucare la pelle o sottoporsi ad un prelievo del sangue.

Il “tatuaggio temporaneo” per misurare la glicemia è pensato per poter essere applicato direttamente su un braccio e per non provocare fastidi o irritazioni. Decisamente più comodo rispetto alla pratica delle classiche “punturine”.

La ricerca in questione è stata pubblicata sulla rivista Analytical Chemistry con il titolo di “Tattoo-Based Noninvasive Glucose Monitoring: A Proof-of-Concept Study”. L’applicazione del dispositivo ultrasottile imiterebbe quella di un tatuaggio con cui decorare la pelle grazie ai trasferelli di carta.

Il dispositivo è in grado di generare una corrente impercettibile che è in grado di attirare a sé gli ioni di sodio presenti nel fluido tra una cellula e l’altra. Proprio questi ioni di sodio si occupano del trasporto del glucosio.

tatuaggio diabete

fonte foto: pubs.acs.org

In futuro le applicazioni di questo “tatuaggio temporaneo” potrebbero non riguardare soltanto il diabete, ma anche altre condizioni correlate, come le malattie renali. La produzione del dispositivo richiederebbe una cifra irrisoria e consentirebbe di introdurlo sul mercato ad un costo accessibile a tutti. Il dispositivo, con gli appositi miglioramenti, potrebbe comunicare i dati delle analisi via bluetooth direttamente al medico, per risparmiare tempo e denaro.

Marta Albè

Fonte foto: acs.org

Leggi anche:

Il succo di pompelmo fa dimagrire e cura il diabete
Caffè attenzione, può favorire il diabete di tipo 2
Diabete di tipo 2: origano e rosmarino per abbassare i livelli di glucosio nel sangue

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook