Diabete: le persone più basse maggiormente a rischio di svilupparlo. Uno studio svela perché

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dalla propria statura potrebbe dipendere il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Secondo una nuova ricerca, più le persone sono basse più hanno probabilità di diventare diabetiche, più sono alte e meno corrono il pericolo. E pare sia anche questione di centimetri.

A spiegarlo sono gli studiosi dell’Istituto tedesco di nutrizione umana Potsdam-Rehbruecke, secondo il cui studio l’alta statura è associata a un rischio inferiore, con una differenza di altezza di 10 cm associata a un rischio ridotto del 41% di diabete negli uomini e un rischio ridotto del 33% nelle donne.

L’aumento del rischio nei soggetti più bassi può essere dovuto al maggiore contenuto di grasso epatico e ad un profilo meno favorevole dei fattori di rischio cardiometabolico, affermano gli autori tra cui il dottor Clemens Wittenbecher e il professor Matthias Schulze.

Lo studio

Gli scienziati hanno analizzato i dati raccolti da 27.548 persone tra i 35 e i 65 anni tra il 1994 e il 1998 e, studiando le loro caratteristiche fisiche come il peso e l’altezza, ma anche la circonferenza della vita e la pressione del sangue, li hanno messi a confronto con quelli di altri 2.500 partecipanti.

Secondo i risultati, il rischio di sviluppare diabete di tipo 2 sarebbe minore del 41% per gli uomini e del 33% per le donne ogni 10 centimetri di altezza e questo rischio andrebbe a variare anche in base al peso. Sembra, infatti, che per le persone normopeso i vantaggi dell’altezza siano più evidenti: i dati salgono all’86% per gli uomini e al 67% per le donne. Mentre nelle persone obese o sovrappeso, il rischio di sviluppare il diabete è del 36% più basso negli uomini e del 30% più basso nelle donne ogni 10 centimetri di differenza in altezza.

I risultati si aggiungono a un corpus crescente di ricerche che collegano la bassa statura ad un aumentato rischio di problemi cardiaci e metabolici. Il motivo dell’associazione tra statura e diabete non è ancora però completamente compreso, anche se i risultati del nuovo studio hanno anche suggerito che le persone con bassa statura tendevano ad avere livelli più alti di grasso nel fegato, il che potrebbe in parte spiegare il loro aumento del rischio di diabete di tipo 2.

Leggi anche:

Germana Carillo

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Carnitina

Benefici, controindicazioni e quando è consigliato assumerla

Deceuninck

Come scegliere gli infissi giusti per una casa ecosostenibile

Cristalfarma

Meteorismo e pancia gonfia? Migliora la tua digestione con l’alimentazione e non solo…

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook