Detox o non Detox? Fai il test per scoprire quanto sei intossicato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In questi ultimi anni l’attenzione alla depurazione e al detox è sempre più elevata.
La paura di ammalarsi a causa di tossine respirate, bevute o assorbite da chissà quale cibo o sostanza è in grande aumento, inoltre detox è anche sinonimo di bellezza, perché una pelle pura da sostanze nocive è sempre più bella e splendente. Il binomio quindi tra salute e bellezza diventa più vicino alla nostre conoscenze e ai nostri desideri, implicando quindi un’attenzione maggiore al cibo, al nostro stile di vita alla nostra salute psicofisica.

Ma sappiamo esattamente quanto siamo intossicati e in particolare, perché?

Innanzi tutto sarebbe bene fare una differenziazione tra il concetto di intossicazione e intossicazione, infatti essi non parlano della stessa cosa.
Il deposito nel nostro organismo di sostanze indesiderabili deriva sia da un accumulo di tossine (intossinazione) che da un’introduzione di sostanze tossiche, velenose (intossicazione), ad esempio nel caso dei metalli pesanti, fertilizzanti, antibiotici ecc

Molto spesso le tossine sono dei rifiuti e dei residui prodotti dal nostro metabolismo.

La presenza infatti di piccole quantità di tossine nei nostri tessuti è perfettamente normale, poiché per il suo stesso funzionamento l’organismo genera dei rifiuti.

Quindi in una situazione di normalità il nostro corpo riesce velocemente a sbarazzarsi delle tossine che ha prodotto grazie a 4 organi detti anche emuntori principali quali fegato, reni, polmoni, intestino essi infatti filtrano il sangue estraendo le tossine e rigettandole all’esterno.

Ma se questi sono già affaticati le tossine rimangono in circolo oppure vengono “buttate” in altri organi come ad esempio la pelle.

Nell’ambito della naturopatia si utilizzano varie tecniche come l’iridologia o la kinesiologia e altrettante conoscenze per comprendere quante tossine sono presenti in circolo di che tipo di tossine si tratta e perché si sono accumulate.

Infatti, il concetto di intossicazione del nostro organismo dipende da due principi fondamentali la teoria del Vitalismo cioè quanta energia vitale o di auto guarigione abbiamo e quanto i nostri umori cioè liquidi corporei come linfa e sangue sono ricchi di tossine (teoria degli umori).

Più è forte la nostra energia vitale più le tossine verranno spinte verso l’esterno al contrario una bassa energia vitale comporterà l’accumularsi di tossine nell’organismo e a sua volta manifestazioni di sintomatologie varie.

Fatta questa premessa ho creato un test molto facile per capire il livello di intossicazione a cui apparteniamo e quindi che tipo di detox sarebbe necessario.

Il test è molto semplice, vi servirà solo carta e penna. Rispondete alle domande segnandovi in un foglio il valore corrispondente alla situazione o sintomatologia in cui vi rispecchiate, alla fine del test sommate tutti i valori per capire a quale grado di intossicazione/intossicazione appartenete.

Cercate di essere sinceri con voi stessi, e pensate bene prima di rispondere, un altro consiglio? Non fatevi condizionare dal valore della domanda.
Alla fine del test troverete dei piccoli consigli inerenti il livello raggiunto.

Come sta il tuo intestino?

 5 – ho gonfiore tutti i giorni o molto spesso
 3 – mi gonfio solo dopo alcuni alimenti
 2 – mi gonfio solo durante l’ovulazione ( donne)
 0- sto benissimo
 1- mi gonfio molto raramente
 3-soffro o ho sofferto nell’ultimo anno di cistite o candida
 3- soffro di colon irritabile

Come sta il tuo stomaco?

 2 – ho gonfiore di stomaco o rutto parecchio
 3 – soffro di bruciore e acidità
 0 – digerisco anche i sassi e non ho dolori
 3 – soffro di nausee ricorrenti

Come sta la tua pelle?

 2- ho la pelle secca
 3 – ho la pelle grassa/seborroica
 3 – mi prude il cuoio capelluto
 2 – pruriti localizzati
 4 – prurito della pelle dopo la doccia
 0 – non ho pruriti la mia pelle è normale
 3- soffro di couperose
 3- ogni tanto o sempre soffro di eritemi o eczemi

Come sono le tue feci?

 0- composte di un colore normale e vado ogni giorno
 2- più chiare del normale o più scure del normale
 3- sono scomposte ,non molto formate, o piccoli sassi
 5 – molto liquide o spesso diarrea
 2- vado in bagno ogni 2 giorni
 5- vado in bagno ogni 3-4 giorni o di più

Com’è il tuo sonno?

 3- mi sveglio spesso di cattivo umore
 5 –mi sveglio spesso con il mal di testa
 3-ho molto sonno dopo aver mangiato
 2- mi sveglio con la bocca impastata
 2 – mi sveglio con la bocca amara
 0- dormo da dio e mi sveglio riposato
 4- soffro di risvegli notturni
 2- mi sveglio per bere
 5- sudo molto durante la notte
 3- al mattino mi sveglio stanca/o

Quanta acqua bevi al giorno?

 0- da un litro e mezzo in su
 3- un litro
 4- mezzo litro
 5- meno di mezzo litro

Com’è la tua lingua?

 4- patina bianca costante generalizzata
 3- segno dei denti laterali sulla lingua al mattino
 2- patina bianca in fondo
 1- puntini rossi sulla punta della lingua
 2- molto tagliata o carta geografica
 0- rosa brillante con una leggera patina centrale

Soffri di mal di testa?

 0-mai
 2- una volta a settimana
 4- due volte a settimana o più
 1- durante il ciclo
 2 – quando mangio male
 1 – una volta al mese

Soffri di dolori articolari o muscolari?

 1- ogni tanto
 4- ho spesso dolori diffusi
 3- ho un dolore fisso
 0-nessun dolore
 1- soffro di crampi
 3- dolori alla schiena in zona lombare
 4 – dolore intercostale dx

Da 0 a 25 punti

Complimenti il tuo livello di intossicazione è basso, probabilmente fai abbastanza attenzione alla tua alimentazione e sufficiente attività fisica oppure sei semplicemente molto giovane. Ti consiglio comunque di fare una volta all’anno un ripristino della flora batterica intestinale utilizzando dei probiotici ed eventualmente un leggero detox del fegato nel periodo primaverile con piante come il tarassaco, la curcuma o il carciofo. Inoltre riosservando il test controlla dove hai dei valori più elevati avrai così una prima indicazione per capire come prenderti cura di te.

Da 25 a 45

Il tuo livello di intossicazione è già abbastanza elevato, se hai un’alimentazione sregolata ti consiglio di farti aiutare per ripristinarla in fretta, forse qualche alimento che introduci non è adatto a te, oppure introduci troppa poca acqua, inoltre è importante inserire nella tua vita una regolare attività sportiva e altre buone abitudini che ti permettono di aiutare l’organismo ad eliminare più in fretta le tossine. Il mio consiglio è di partire con piccoli accorgimenti e facendoti indirizzare da un professionista per capire come detossificarti in maniera corretta. Mi raccomando non agire in maniera drastica su nessun organo, il corpo segue dei ritmi e delle tempistiche ben precise non puoi ripulirlo tutto contemporaneamente.

Da 45 in su

Il tuo corpo ha bisogno di te! L’ attenzione al cibo che introduci, al tuo stile di vita e alla qualità dei tuoi pensieri e l’attenzione al tuo respiro devono migliorare rapidamente. Probabilmente la tua energia vitale è molto bassa, il mio consiglio è trovare uno specialista che possa seguirti passo dopo passo per ripristinare le tue energie e così migliorare il tuo stato di salute generale, probabilmente partendo da piccoli cambiamenti alcuni sintomi di cui soffri potranno scomparire facilmente in questo modo avrai più voglia di giorno in giorno di prenderti cura di te. Se non l hai fatto fino ad ora non è detto che tu possa farlo da adesso in poi.

Margherita Gradassi

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook