La dermatite: cos’è e come si cura

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La dermatite è una generica infiammazione della cute, che si arrossa, mostra delle zone più o meno tumefatte, si desquama e causa prurito. In effetti il termine è utilizzato per indicare disturbi anche molto diversi tra di loro, per questo si parla di tipologie di dermatite.

Tipologie di dermatite più diffuse

Tra le tipologie di dermatite una delle più diffuse è quella cosiddetta atopica. Colpisce già in tenera età e in molti soggetti permane per buona parte della vita, come infiammazione cronica. Lo stress, l’inquinamento ma anche fattori genetici sembra siano alla base di questo tipo di infiammazione, le cui cause effettive non sono ancora però conosciute. Il principale sintomo della dermatite atopica è il prurito, che può essere particolarmente accentuato in alcuni periodi dell’anno, o al contatto con specifiche sostanze o materiali. Soprattutto nei bambini il prurito causa un intenso desiderio di grattarsi, che sfocia poi in una rapida desquamazione della pelle. In molti soggetti la pelle umida è un fattore scatenante della dermatite, soprattutto nelle pieghe cutanee. Altra dermatite molto diffusa è quella seborroica, anche in questo caso si tratta di un disturbo cronico, che perdura per molti anni, seppur con sintomi che tendono a scomparire e a ripresentarsi nel corso dei mesi. I sintomi sono simili a quelli della dermatite atopica, anche se con la dermatite seborroica si manifesta anche desquamazione intensa, macchie rosse e secchezza delle zone colpite.

Dermatiti di altro genere – le informazioni su Alleati per la Salute

Le tipologie di dermatite citate precedentemente non sono le uniche esistenti, sono infatti numerose quelle di altro genere. A tal proposito, portali online di informazione come Alleati per la Salute (di Novartis) sono utili per trovare informazioni su temi di vario genere riguardanti l’ambito medico. Sul portale in questione è infatti possibile trovare notizie certe e dati attendibili su patologie, sintomi e cause. Questo vale per la dermatite, ma anche per molteplici altre patologie, come ad esempio l’emicrania o il diabete.

Su Alleati per la salute è possibile trovare numerose informazioni riguardanti la dermatite e le varie tipologie, sia quelle più diffuse che quelle meno note. Un disturbo molto diffuso e di cui si parla sul portale è la dermatite da contatto. Come dichiara il nome di questa tipologia di dermatite, si manifesta al semplice contatto, più o meno prolungato, con alcune sostanze. I sintomi sono di vario genere, dalle classiche macchie arrossate fino alla desquamazione o al presentarsi di papule di varie dimensioni; il prurito è spesso molto intenso e si manifesta in modo improvviso. La causa è solitamente di tipo allergico, è però importante trovare quale sia la sostanza, il materiale, la pianta o il tessuto che causano questa risposta. Evitare il contatto con tale sostanza evita il ripresentarsi della dermatite da contatto.

Un tipo di dermatite poco diffuso è la dermatite erpetiforme, che si manifesta in soggetti che soffrono di morbo celiaco. Anche in questo caso prurito, arrossamenti e piccole vesciche sono i sintomi principali. Ci sono altri tipi di dermatite, che si manifestano per comportamenti particolari, o anche a causa dello stress quotidiano. Se macchie arrossate, piccole vesciche, zone pruriginose si manifestano con una certa frequenza e tendono a non scomparire è importante rivolgersi al proprio medico di famiglia. Solo sottoponendosi ad alcuni esami diagnostici è infatti possibile diagnosticare il tipo di dermatite da cui si è affetti e predisporre una terapia.

Risulta chiaro che un portale come Alleati per la salute sia particolarmente utile, chiunque infatti potrà trovare varie informazioni risguardanti diverse problematiche. Un punto d’informazione composto da articoli redatti da giornalisti medico-scientifici, dei contenuti verificati e affidabile.

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook