Depressione: in inverno aumenta soprattutto tra le donne

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Certamente la stagione autunnale e l’inizio dell’inverno sono periodi impegnativi sia a livello fisico (compaiono i primi raffreddori ed influenze) che a livello psicologico, almeno per quelle persone particolarmente sensibili ai cambiamenti e un po’ meteoropatiche. Ecco perché è proprio in questo momento dell’anno che, complice un tempo freddo e spesso grigio o nebbioso, aumentano i casi di depressione di un 2-3% rispetto al resto dell’anno, con un picco di 4 volte maggiore nel gentil sesso.

A spiegare questo fenomeno e i sintomi che porta con sé è stato lo psicoterapeuta Giovanni Porta: “La depressione invernale. Una vera patologia che può dare ansia, perdita di energie, tendenza a dormire di più, ritiro sociale, perdita di interessi, aumento dell’appetito, mancanza di speranze, variazioni di peso, difficoltà di concentrazione”.

Naturalmente a risentire di più della stagione autunno-inverno a livello umorale sono le persone che vivono in quelle zone dove è minore la presenza di sole, i paesi scandinavi in primis. Ormai sappiamo quanto sia importante una quotidiana e moderata esposizione ai raggi solari per mantenere sempre alto il buon umore. Non è un caso dunque che si risenta maggiormente nei periodi grigi e freddi, quando fa buio presto, si sta molto coperti e le lunghe e assolate giornate estive sono un ricordo ormai passato.

Ecco dunque che il consiglio dell’esperto per prevenire queste cattive sensazioni o affrontarle se già si sono presentate è proprio quello di “stare alla luce approfittare delle ore più calde per stare all’aperto e fare passeggiate, se possibile in compagnia di amici”.

Nei casi più seri invece è sempre consigliabile rivolgersi ad uno psicoterapeuta.

Francesca Biagioli

LEGGI ANCHE:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook