Dalla pianta di Euforbia un rimedio naturale per combattere i tumori della pelle

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una pianta per curare i tumori della pelle. No, non è la trovata dell’ultimo stregone di turno che trova mille espedienti per spillare soldi a chi è in difficoltà! Secondo gli scienziati australiani del Queensland Institute of Medical Research di Brisbane, la Euphorbia Peplus, più nota – semplicemente – come euforbia, è una pianta dalle tante virtù terapeutiche e secondo i loro studi potrebbe diventare un’arma efficace per combattere il cancro cutaneo.

Le caratteristiche virtuose di questa antica pianta officinale erano già conosciute agli scienziati e ai medici, perché la sua linfa è utilizzata da tempo per rimuovere più facilmente (e in modo naturale) le verruche; ma a quanto pare – oltre alle verruche – sembrerebbe poter estirpare anche qualcosa di più serio per la pelle e la salute umana: il tumore cutaneo appunto.

Gli scienziati australiani hanno pubblicato la loro ricerca sul British Journal of Dermatology, che dimostra come la linfa di questa pianta sia l’elemento chiave per curare le lesioni della pelle.

Secondo gli studiosi che hanno condotto la ricerca, applicando la linfa della euforbia una volta al giorno per tre giorni consecutivi, si hanno buone possibilità di ridurre le lesioni causate dai tumori alla pelle.
Dopo un mese di studio l’esperimento ha dato evidenti risultati: 41 lesioni su 48 sono guarite e il 68,5% di esse non si è più ripresentata dopo 15 mesi di terapia.

In pratica, l’euforbia dà risultati molto incoraggianti nei casi di tumori facilmente asportabili con la chirurgia, mentre risulta inefficace contro il melanoma, quello più pericoloso.

Verdiana Amorosi

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook