Coronavirus, pronto il test molecolare per diagnosticare il Covid-19 in un’ora

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Coronavirus: entro marzo pronto il nuovo test molecolare che fa la diagnosi in 60 minuti

La diagnosi per rilevare la presenza del virus Sars-Cov 2 sarà ancora più veloce. Buone notizie dal fronte della ricerca. Grazie a un nuovo test molecolare già sperimentato con successo in alcuni ospedali italiani, entro fine marzo sarà possibile ottenere entro un’ora i risultati degli esami sul coronavirus.

Ad annunciarlo è stato il gruppo DiaSorin che ha svolto una serie di prove sia presso l’Ospedale Spallanzani di Roma sia al Policlinico San Matteo di Pavia. Si tratta di un test molecolare che ha il compito di identificare molto velocemente il nuovo coronavirus Covid-19. Impiega infatti 60 minuti, contro le attuali 5-7 ore.

Secondo quanto riferisce DiaSorin, gli studi necessari per supportare l’approvazione CE e FDA EUA (Food and drug administration per l’Emergency use authorization) del test si sono conclusi, quindi entro la fine di marzo 2020 esso sarà commercializzato con marchio Ce in Europa e presentato alla Fda Eua.

Acquisita da DiaSorin nel 2016 dalla multinazionale statunitense 3M Inc., la tecnologia era stata sviluppata per fornire risposte diagnostiche rapide sia per uso militare che civile. Essa, secondo la società, potrebbe facilitare il lavoro degli ospedali e aiutarli a decentralizzare i test per la diagnosi del Coronavirus.

“Ci siamo attivati non appena sono state rese pubbliche le informazioni sulla sequenza genetica del virus, collaborando con i centri di riferimento italiani e statunitensi per sviluppare test molecolari veloci e accurati per fronteggiare questa emergenza sanitaria. Abbiamo analizzato oltre 150 sequenze virali pubblicate oggi nel database mondiale delle banche genetiche e disegnato un test destinato a rilevare tutte le varianti attualmente conosciute del Coronavirus COVID-19” ha detto Giulia Minnucci, r&d director Europe nella nota stampa diffusa oggi da DiaSorin.

E’ davvero una corsa contro il tempo. Sapere con certezza e in poco tempo se una persona è positiva al coronavirus permetterà di agire tempestivamente ed evitare complicanze più gravi.

Infine, il test di DiaSorin seguirà il protocollo dell’OMS e analizzerà le diverse regioni del genoma del Covid-19 per ridurre al minimo l’impatto di eventuali mutazioni future.

Fonti di riferimento: DiaSorin 

LEGGI anche:

Coronavirus: basta fare gli spavaldi, anche i giovani si ammalano. Iss: “un positivo su 5 ha tra i 19 e i 50 anni”

Coronavirus: quando e per cosa possiamo uscire. Come funziona l’autocertificazione e chi deve compilarla

La foto dell’infermiera sfinita che è diventata simbolo di tutte le persone in prima linea contro il Coronavirus

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook