Coronavirus: scuole chiuse fino al 5 aprile, ma è un fake. Arriva la smentita del Ministero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Coronavirus, scuole chiuse in tutta Italia fino al 5 aprile. Sui social e su WhatsApp circola da qualche ora questa notizia, addirittura diffusa dal Ministero dell’Interno ma si tratta di un fake.

Secondo quanto riportava il post, le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse fino al 5 aprile. Calendario alla mano, sarebbero state riaperte per pochi giorni visto che la domenica successiva, il 12, è Pasqua. Ma almeno fino a questo momento non c’è nulla di vero.

Lo dice il Ministero dell’Interno che ha pubblicato la smentita sul proprio sito:

“Nessuna notizia in tal senso è stata pubblicata sul sito istituzionale www.interno.gov.it. Non corrisponde al vero la notizia della chiusura fino al 5 aprile prossimo di tutte le scuole di ogni ordine e grado da parte del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte” si legge nella nota.

Il messaggio che circolava sui social recitava:

“Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte dispone la chiusura di tutte le scuole d’Italia di ogni ordine e grado per la grave e allarmante situazione che incombe sulla nostra nazione. Al fine di tutelare la salute nazionale e degli studenti fino al 5 aprile 2020 le scuole di ogni ordine e grado saranno chiuse”.

Al momento, l’unica cosa certa è la chiusura fino al 15 marzo anche se le autorità stanno valutando di estendere ulteriormente la sospensione delle attività didattiche in base a come si evolverà la situazione.

Facciamo attenzione alle notizie false, anche quando sembrano provenire da fonti ufficiali.

Fonte di riferimento: Ministero dell’Interno

Leggi anche:

Rubati disinfettanti e mascherine da reparto di oncologia infantile. Anche a Berlino è “delirio” Coronavirus

Coronavirus: quello che hanno scoperto i 25 esperti dell’OMS in Cina su contagio e contenimento (e che nessuno ci sta raccontando)

Psicosi da Coronavirus: cani e gatti gettati dalle finestre o abbandonati in Cina per una fake news

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook