Coronavirus: al via la sanificazione delle strade in molti comuni e città d’Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Qualche giorno fa circolava una bufala, un elicottero avrebbe spruzzato disinfettanti alle 23. Lo era davvero. L’ennesima notizia falsa messa in circolazione e legata all’emergenza coronavirus. Adesso però le città si stanno attrezzando sul serio e anche se nessun elicottero volerà spruzzando sostanze dall’alto, molti comuni hanno avviato programmi di sanificazione delle strade.

In Cina, a Wuhan gli operatori addetti alla sanificazione per settimane sono state le uniche persone presenti in strada. Massicce e quotidiane sono state le operazioni di pulizia.

E in Italia? 

Città come Napoli, Palermo, Foggia, Padova, Vercelli, Lodi, Enna ma anche i piccoli centri del territorio italiano hanno già avviato la sanificazione delle strade. Elencarle tutte è impossibile anche perché le notizie sono in continuo aggiornamento.

Dopo le dichiarazioni di Conte e l’invito ad alzare la guardia per frenare la diffusione del coronavirus, anche i sindaci stanno correndo ai ripari cercando di mettere in sicurezza i loro territori.

Mentre ai cittadini è richiesto il sacrificio di rimanere a casa il più possibile, le amministrazioni e le forze dell’ordine lavorano senza sosta in tutta Italia per far rispettare le norme e cercare di rendere più sicure le città, su tutti i fronti.

Cos’è la sanificazione

L’operazione rientra nel programma di azioni di contrasto del coronavirus (Covid-19). Si tratta di un’azione volta a disinfettare le strade usando prodotti che abbassano la carica virale. Essa si svolge in due fasi: la prima consiste nello spruzzare manualmente o attraverso appositi mezzi una soluzione disinfettante non invasiva su strade e marciapiedi usando prodotti specifici di nuova introduzione. La seconda consiste nel lavaggio stradale attraverso una spazzatrice meccanizzata.

 

Cosa bisogna fare durante gli interventi di sanificazione

Così come avviene per la normale disinfestazione, durante gli interventi di sanificazione occorre rispettare alcune regole:

  • evitare di stare fuori, anche nel balcone o alla finestra
  • anche gli animali domestici dovranno restare in casa
  • tenere chiuse porte e finestre sia durante che dopo la sanificazione
  • non stendere il bucato

Tenetevi informati sui canali ufficiali dei vostri comuni e seguite scrupolosamente le indicazioni fornite dalle amministrazioni.

LEGGI anche:

Coronavirus, divieto di passeggiate e sport all’aperto: tutto quello che c’è da sapere

Coronavirus: la lista di tutti i negozi aperti e chiusi per far fronte all’emergenza

Coronavirus. L’Italia è in fase 2: chiude tutto, tranne servizi “essenziali”

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook