Coronavirus. L’Italia è in fase 2: chiude tutto, tranne servizi “essenziali”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

“Disponiamo la chiusura delle attività commerciali eccetto supermercati, farmacie e attività che forniscono beni di prima necessità”. Lo ha detto il presidente del consiglio Giuseppe Conte, intervenendo in diretta da Palazzo Chigi. “Nessuna corsa per acquistare cibo, chiuderanno bar e ristoranti, ma rimarrà disponibile il servizio a domicilio”. Lo stop parte da domani.

“Bisogna procedere gradualmente e accettare i cambiamenti”, dice ancora il presidente Conte. “Stiamo compiendo tutti dei sacrifici, stiamo facendo delle grandi e piccole rinunce, il tutto è un grande contributo per il nostro Paese. Stiamo dando prova di grande rigore e resistenza e domani saremo d’esempio per gli altri Paesi”.

Al primo posto c’è la salute dei cittadini. Questa è una sfida che mette a dura prova sanità ed economia, ma abbiamo tenuto conto degli interessi di tutti”, dice ancora Conte che dispone la chiusura delle attività commerciali che non offrano beni di prima necessità come bar, ristoranti, negozi di estetica e parrucchieri, servizi mensa che non possono assicurare il metro di distanza”, ma tranquillizza “rimarranno aperti supermercati, farmacie e para farmacie. Quindi nessuna corsa all’acquisto del cibo. Rimarranno attivi anche i servizi di consegna a domicilio”.

Ricapitolando, già da domani chiusi tutti i negozi eccetto beni di prima necessità, farmacie e para farmacie. Negozi, bar, ristoranti, resta consentita la consegna a domicilio. Restano garantiti i trasporti.Restano aperti supermercati, e garantiti i servizi di pubblica utilità. 

“Chiediamo uno sforzo ai datori di lavoro su lavoro agile, ferie extra e congedi retribuiti e sappiamo che alcune fabbriche non chiuderanno, ma chiediamo flessibilità. I riscontri si vedranno tra un paio di settimane. Grazie agli italiani che stanno rispettando le misure che il governo ha adottato. Tutti insieme ce la faremo”.

Misure straordinarie

“Abbiamo stanziato risorse straordinarie per 25 miliardi per l’emergenza Coronavirus”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi. Il decreto sulle misure economiche sarà varato, invece, venerdì e sarà da 12 miliardi per mutui e tasse sospesi, estensione della cig, aiuti alle imprese e alle famiglie, congedo parentale, voucher per baby sitter e badanti, assunzioni di medici e infermieri

Coronavirus è pandemia

Nel frattempo oggi l’Oms (Organizzazione Mondiale Sanità) ha dichiarato pandemia per il coronavirus. Finora era stata considerata un’ epidemia, ciò adesso comporterà una modifica anche delle decisioni prese dai singoli stati.

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook