Bastano due ore a contatto con la natura per essere più sani e felici

contatto-natura

Il mare, i prati, il bosco, le montagne e tutti gli altri scenari naturali hanno il potere di farci sentire meglio in breve tempo, sia a livello fisico che mentale. Ma qual è la “dose” perfetta per questa terapia naturale? Secondo uno studio bastano solo 2 ore a settimana!

A dirlo un team di ricerca dell’University of Exeter Medical School che ha scoperto qualcosa che noi già sapevamo: stare seduti a godersi la pace che offre la natura ha benefici per il nostro organismo ma anche per la mente. La novità sta però nel fatto che vi sarebbe un tempo minimo di permanenza per godere dei vantaggi.

E in effetti non ne serve molto: una “dose” di due ore di natura a settimana aumenta significativamente la salute e il benessere, e non c’è bisogno neppure di camminare! Questo, infatti, è vero anche se si sta seduti a contemplare il paesaggio o sdraiati in completo relax.

Il nuovo studio, pubblicato su Scientific Reports , è la prima ricerca importante che non solo valuta i benefici della cosiddetta “ecoterapia” ma ci consiglia anche una possibile tempistica per frequentare parchi, boschi, mare, ecc. godendo del massimo dei benefici.

Il risultato si basa sulle informazioni di un’indagine di Natural England, il più grande studio al mondo che raccoglie dati sui rapporti delle persone con il mondo naturale. Il campione preso per la ricerca è molto ampio: si tratta di 20.000 inglesi di diversa età, sesso e caratteristiche, intervistati in merito alle attività compiute nella settimana precedente.

Si è potuto notare così che un quarto di coloro che trascorrevano poco tempo (o per niente) a contatto con la natura, riferivano di avere problemi di salute e quasi la metà dichiarava di non essere soddisfatta della propria vita. Al contrario, solo un settimo di coloro che trascorrevano almeno due ore immersi nella natura, dichiaravano che la loro salute era scarsa, mentre un terzo non era soddisfatto della propria vita.

Ma quello che ha stupito maggiormente i ricercatori è che questo è valido per tutti: giovani, anziani, ricchi, poveri, cittadini, popolazione rurale, ecc. e perfino per chi soffre di patologie o disabilità. Inoltre, non importava neppure che le due ore nella natura fossero continuative, andava benissimo anche fare visita a boschi, parchi, mare, ecc. in visite più brevi raggiungendo il totale minimo di due ore nel corso della settimana.

Sembra dunque che,  al nostro stile di vita sano fatto di 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, alimentazione integrale, attività fisica, ecc. dobbiamo aggiungere anche un paio d’ore a settimana immersi nella natura!

Leggi anche:

Francesca Biagioli

10 regali per i 10 anni di GreenMe

Scarica qui i regali che abbiamo scelto per te

Conto Deposito Esagon

Arriva il Conto Deposito che pianta gli alberi e riduce la CO2! Scopri di più>

corsi pagamento

seguici su facebook