@Ekavid/123rf

Come rimuovere facilmente spine e schegge dalla pelle, senza troppo dolore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Rimuovere le schegge dalla pelle non è difficile, ma bisogna procedere con delicatezza per evitare di spezzarle. Ecco come farlo in sicurezza

Capita spesso di trovarci alle prese con schegge e spine che si insinuano sotto la pelle, magari sbucciando un fico d’India oppure svolgendo particolari lavori domestici che implicano l’uso di materiali e attrezzi in legno.

Oltre a provocare dolore, eventi di questo tipo possono causare infezioni; scopriamo, quindi, come rimuovere facilmente questi corpi estranei. (leggi anche: Puntura di riccio di mare: sintomi, cosa fare e non fare per togliere gli aculei)

Come rimuovere schegge e spine sottopelle

Uno dei metodi migliori e più comuni per rimuovere schegge e spine sottopelle è utilizzare le classiche pinzette, comunemente usate per la rimozione dei peli; ovviamente prima di procedere è necessario disinfettarle accuratamente.

Ecco come fare:

  • lava e disinfetta la zona interessata 
  • utilizza una pinzetta da trucco precedentemente pulita
  • procedi molto delicatamente per evitare di spezzare la scheggia

Come rimuovere una spina spezzata 

Se la scheggia o la spina conficcata sotto pelle si spezza è bene procedere con un ago ben disinfettato con alcol o acqua ossigenata, per poi creare uno spazio che consenta l’estrazione delicata del pezzo di scheggia o spina spezzato. Una volta eliminato il corpo estraneo è bene disinfettare e medicare la ferita con un cerotto.

Trattamenti per estrarre spine sottopelle

Per estrarre spine sottopelle si può ricorrere a diversi metodi. Uno dei più efficaci per queste operazioni è ricorrere a prodotti a base di ammonio solfoittiolato, es pomata di ittiolo, un principio attivo specifico per trattare piccole infezioni cutanee. Questo ha proprietà astringenti, efficaci per permettere alla pelle di espellere la spina; ricorda che questo metodo è utile soltanto per schegge e spine non in profondità.

Ecco come procedere:

  • applica il prodotto con ammonio solfoittiolato sulla parte interessata
  • copri con una garza per minimo 10 ore
  • passato il tempo, togli la garza e dovresti trovare la scheggia espulsa. 

Come eliminare spine sulle gambe

Oltre alle mani, le spine o le schegge possono insidiarsi anche sulle cosce. In questo caso l’estrazione può risultare più difficile anche perché la pelle in questo punto del corpo è più sottile.

Come procedere? La prima cosa da fare, dopo aver disinfettato l’area, è provare con le classiche pinzette oppure l’ago; un’altra soluzione è semplicemente aspettare, poiché il processo di rigenerazione cellulare della pelle favorirà l’espulsione autonoma del corpo estraneo.

Rimedi naturali per rimuovere spine o schegge

Per rimuovere schegge e spine vi sono vari rimedi naturali. Di seguito i più comuni.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio si può usare per vari scopi, anche per rimuovere schegge sottopelle. Ecco come procedere:

  • aggiungi dell’acqua a 1/4 di cucchiaino di bicarbonato di sodio per formare una pasta
  • dopo aver pulito l’area interessata aggiungi il composto
  • copri con una benda e lascia agire per 24 ore
  • trascorso il tempo, la scheggia dovrebbe essere visibile e puoi estrarla con una pinzetta.

Nastro adesivo

Il nastro adesivo può essere una soluzione per strappare la scheggia dalla pelle. Questo metodo è efficace solo se hai una scheggia leggermente sporgente, che non riesci a tirar fuori con le classiche pinzette.

Per farlo posizionaci sopra un pezzo di nastro adesivo (dopo aver pulito l’area interessata, ovviamente);  dopo di che, stacca il nastro nella direzione opposta alla scheggia e il gioco è fatto!

Sali di Epsom

Tra i rimedi naturali i sali di Epsom sono davvero ottimi. Ecco come fare:

  • cospargere su una benda i sali di Epsom
  • copri la scheggia che verrà rimossa naturalmente, oppure una volta che fuoriesce un po’ puoi procedere con le pinzette. 

Aceto

Poiché l’aceto è acido e può restringere la pelle intorno alla scheggia, questo aiuterà a farla emergere. Puoi usare sia l’aceto bianco sia l’aceto di mele, ecco come:

  • immergi la parte interessata per almeno 10-15 minuti nell’aceto
  • trascorso il tempo la spina dovrebbe fuoriuscire
  • se non funziona, prova a immergere la parte in acqua tiepida prima di rimetterla nell’aceto.

Buccia di banana

Taglia un piccolo pezzo della buccia di una banana e posizionalo sulla zona interessata. Fissa con una benda e lasciare riposare per una notte. Il giorno seguente, la scheggia dovrebbe facilmente venir fuori.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

 

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook