Come combattere la cellulite?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quale donna non ha mai cercato, prima o poi, come combattere gli inestetismi della cellulite? Che sia molle, compatta o fibrosa, è sempre antipatica e sgradita. Può comparire già in giovane età, e i suoi posti preferiti sono fianchi, cosce e glutei.

Per eliminarla scrub e creme leviganti non bastano, perché agiscono solo sullo strato più superficiale della pelle. La cellulite nasce più in profondità. Ha origine nel derma e sottende uno stato infiammatorio.

Quali sono i rimedi naturali più efficaci contro la cellulite*? Questo articolo è dedicato a colei che ha provato di tutto, ed è ora finalmente pronta a prendere seriamente in mano la situazione, senza dover passare al bisturi. Se quella persona sei tu, mettiti comoda, leggi qui e segui queste indicazioni per tre mesi. È improbabile fallire se seguirai il piano alla lettera.

Se non sei interessata a capire i meccanismi fisiologici alla base della cellulite e vuoi passare subito all’azione, clicca qui. Noi ti consigliamo di leggere tutto per sapere come prevenirla e non trovarti punto a capo dopo qualche mese!

Per combattere la cellulite e uscirne vittoriosa è infatti necessaria una strategia a 360°. In questo articolo andiamo per gradi, e ti spieghiamo:

Cos’è la cellulite e cosa la causa

La cellulite nasce da un intasamento del microcircolo. Cosa significa? Che la circolazione sanguigna e linfatica periferica, quella che porta nutrimento alle cellule e allontana tossine e scarti del metabolismo, non funziona più bene.

Questo intasamento causa l’ingrossarsi delle cellule adipose (cellule di grasso) nel connettivo. Perché accade? I motivi possono essere diversi: cattiva alimentazione, fumo e sedentarietà sono di solito il trio perfetto per generare un inestetismo piuttosto evidente. Altre volte le ragioni possono essere ricercate nella genetica, o nello stress.

L’importante è focalizzarsi su ciò che puoi modificare, ovvero sugli aspetti in cui puoi intervenire direttamente. Quanto è importante seguire alla lettera il piano anticellulite che ti proponiamo? Dipende dal tuo stadio della cellulite.

Tipi e stadi della cellulite

A seconda del suo stadio di avanzamento, la cellulite può essere di diversi tipi:

  • La cellulite fibrosa si riconosce per l’effetto materasso molto accentuato: noduli e avvallamenti sono molto evidenti. È caratterizzata da un importante ristagno di liquidi ed è lo stato più acuto della cellulite, perché l’accumulo tossinico e la conseguente infiammazione riguarda gli strati più profondi del derma.
  • La cellulite molle preferisce di solito accomodarsi sulle braccia. Come la precedente, anche questa è tosta da eliminare (ma non impossibile) e ha l’aspetto a bozzetti. La sua caratteristica sono proprio i noduli cellulitici piuttosto visibili.
  • Meno profonda è la cellulite edematosa. La pelle, in questa fase, perde di elasticità e presenta un effetto a cuscinetto, con gonfiori ed edemi. È solitamente causata da una cattiva circolazione.
  • La cellulite compatta è il primo stadio della cellulite, ed è la più facile da eliminare con una corretta alimentazione e idratazione, abbinata a regolare esercizio fisico. È poco evidente, la pelle è tonica e i piccoli noduli cellulitici si sentono solo al tatto.

Per combattere la cellulite efficacemente, esistono diversi rimedi naturali. In caso di cellulite edematosa, molle o fibrosa (più profonde rispetto a quella compatta) è fondamentale agire anche dall’interno con rimedi specifici, che ti presentiamo fra poco.

Rimedi Naturali

Come forse già saprai, anche la cellulite più recente, per scomparire, necessita l’abbandono di alcune cattive abitudini e l’acquisizione di nuove. Durante i tre mesi di strategia anticellulite che ti presentiamo fra poco, solo per completezza ti ricordiamo che sarà anche importante:

  • Bere almeno circa 1,5 litri di acqua al giorno, a temperatura ambiente, fuori pasto;
  • Evitare il consumo di alcolici, bevande zuccherate, cibi spazzatura e quelli troppo grassi o preconfezionati, salumi e formaggi. Prediligi invece frutta e verdura di stagione, cereali integrali, pesce azzurro, legumi e carni bianche. Limita il sale e arricchisci i tuoi piatti di spezie al suo posto: scoprirai un mondo nuovo!
  • Svolgere un’attività fisica di tipo aerobico, in modo costante ed adeguato alla tua condizione;
  • Smettere di fumare, se è il tuo caso;

Come anticipato, in caso di cellulite datata e insidiosa, per contrastarne gli inestetismi sarà necessario ricorrere anche ad estratti vegetali specifici, che agiranno dall’interno.

Ti sarà già capitato di leggere che l’estratto di Ananas contrasta gli accumuli adiposi, e che quello di Garcinia contrasta il senso di fame. Il limite di queste soluzioni naturali è che agiscono solo su uno specifico aspetto e non sulla situazione complessiva.

Se li hai già provati e non hanno funzionato, il motivo può anche essere ricercato nella forma in cui assumevi queste piante, che di per sé possiedono realmente le proprietà sopracitate. Molti integratori contengono piante in forma polverizzata: questa forma non garantisce la presenza dei principi attivi efficaci all’interno del prodotto.

Un ottimo punto di partenza è quindi quello di selezionare solo integratori che contengono estratti secchi titolati di piante (come quelli a marchio Salugea): solo questi garantiscono la presenza certa e definita del principio attivo efficace all’interno. Trovi questa indicazione nella lista ingredienti sulla etichetta.

Strategia anticellulite (3 mesi)

Come può essere condotta quindi una buona strategia anticellulite, affinché funzioni anche sugli inestetismi della cellulite più ostinata? Deve considerare integralmente tutti gli aspetti sottesi all’inestetismo: accumulo dei depositi di grasso, malfunzionamento del microcircolo, intossicazione (accumulo di tossine), infiammazione e gonfiore.

Il Programma Anticellulite di Salugea è basato proprio su questo approccio. Prevede l’assunzione di specifici estratti secchi, ad alta titolazione, efficaci nel contrastare gli inestetismi della cellulite. Questi estratti, come Ananas, Centella, Vite Rossa, Garcinia e Gynostemma, agiscono su tutti gli aspetti sottesi all’inestetismo della cellulite, ed è proprio la loro sinergia ad essere vincente … per Natura!

Il Programma si sviluppa su tre mesi, ed ogni mese pone il focus su un aspetto, per mezzo di specifici attivi vegetali:

  • Nel primo mese l’attenzione è riposta sulla necessità di depurare l’organismo in profondità, allontanando tossine e liquidi in eccesso. Il succo di Aloe vera barbadensis Miller è particolarmente utile a tal scopo. I primi benefici si avvertono quindi dopo le prime 3 o 4 settimane, con una significativa riduzione della ritenzione idrica.
  • Nel secondo mese il focus è riposto sull’infiammazione, che può essere contrastata con specifici attivi vegetali, quali il Succo di Maqui. Questo frutto originario della Patagonia è anche un eccellente antiage, dall’effetto rigenerante.
  • Nel terzo mese il piano anticellulite Salugea si concentra sul supportare il microcircolo e riportare ossigeno e nutrimento ai tessuti, migliorandone lo stato di benessere e anche l’aspetto fisico. L’Acai è particolarmente utile per questo scopo: è un frutto dalla potente azione antiossidante, originario dell’Amazzonia.

La costanza premia: dopo le prime settimane con questi rimedi anticellulite potresti già notare i primi miglioramenti estetici, e dipende molto dalla storicità e dallo stadio della tua cellulite. Il Programma è proposto su tre mesi proprio per venire in contro alle esigenze di chi vuole combattere una cellulite più ostinata! Da provare!

*inestetismi della cellulite

***

Il testo ha scopo divulgativo, non deve essere inteso come indicazione di diagnosi e cura di stati patologici e non vuole sostituirsi in alcun modo al parere del Medico.

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Speciale Fukushima 10 anni

11 marzo 2011. 10 anni fa il terribile disastro di Fukushima, una lezione che non deve essere dimenticata

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook