@Antonioguillem/123rf

Cisti ovariche: rimedi casalinghi efficaci a base di erbe

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le cisti ovariche non sono sempre pericolose e tendono ad andare via da sole. Ecco alcuni rimedi erboristici efficaci.

Per la maggior parte delle donne, l’utilizzo di una cura naturale per le cisti ovariche può funzionare, a meno che non si abbia dolore o il  medico non diagnostichi una situazione grave da trattare con cure farmacologiche. Le cisti ovariche, quindi, non sono pericolose e possono andare via da sole; tuttavia, è consigliabile consultare sempre il proprio medico in modo da essere certi che la situazione sia sotto controllo e facilmente trattabile.

Gli erboristi usano una varietà di erbe per curare le cisti all’ovaio, poiché spesso sono causate da uno squilibrio ormonale facile da ripristinare in modo naturale. Ovviamente, è sempre consigliabile consultare il proprio naturopata o un erborista qualificato, per conoscere le erbe esatte con cui trattare la propria condizione. (Leggi anche: Cistite: sintomi, cause e 10 rimedi naturali)

Cardo mariano

Il cardo mariano non solo migliora la salute del fegato, ma corregge in modo mirato lo squilibrio ormonale.

Agnocasto (Vitex agnus-casta)

Gli erboristi hanno usato la vitex o agnocasto per secoli per ripristinare l’equilibrio ormonale. Poiché le cisti possono essere causate da troppi estrogeni, la vite aiuta a riportare i livelli di estrogeni in equilibrio, il che potrebbe, a sua volta, aiutare a prevenire le cisti.

Trifoglio rosso

Il trifoglio rosso è un noto rimedio popolare per trattare gli squilibri ormonali, e gli erboristi lo raccomandano spesso per trattare condizioni come la PCOS. Il Centro nazionale per la medicina gratuita e alternativa (NCCAM) sta attualmente studiando l’efficacia del trifoglio rosso. (Leggi anche: Sindrome premestruale: rimedi che funzionano per alleviare i sintomi)

Cohosh nero

Il cohosh nero viene utilizzato dai professionisti ayurvedici, in combinazione con il trifoglio rosso e altre erbe, per aiutare a bilanciare gli ormoni. Si pensa che aiuti a ripristinare le mestruazioni irregolari, che potrebbero essere la causa delle cisti ovariche.

Dente di leone

Il dente di leone è un diuretico che può aiutare a purificare il fegato. Questo, a sua volta, potrebbe aiutare il corpo a eliminare gli ormoni in eccesso che potrebbero causare le cisti.

Igname selvatico

L’igname selvatico contiene sostanze chimiche che imitano o possono essere trasformate in ormoni, come gli estrogeni. Se uno squilibrio ormonale sta causando le cisti, l’applicazione di una crema a base di igname selvatico può aiutare a correggere questo problema.

Polline d’api

Il polline d’api è un altro rimedio ayurvedico utilizzato per sostenere la salute riproduttiva di una donna. Può aiutare a prevenire alcune cause di cisti ovariche.

Fiori di Bach

Diversi fiori di Bach, usati da soli o in combinazione, possono essere efficaci con le cisti ovariche. Ti consigliamo i seguenti fiori di Bach oltre alla fitoterapia:

  • Noce
  • Avena Selvatica
  • Castagna Rossa
  • Caprifoglio

(Leggi anche: 10 fiori che non sapevate si potessero mangiare)

Vitamine 

Oltre alle erbe, alcune vitamine possono aiutare a bilanciare gli ormoni. Queste includono:

Efficacia dei rimedi erboristici

I rimedi erboristici per le cisti ovariche potrebbero non funzionare con la stessa rapidità delle cure farmaceutiche. La maggior parte delle erbe, come il vitex ad esempio, impiega almeno tre mesi per essere efficace. Tieni presente che potrebbero essere necessari anche sei mesi o più, prima di vedere risultati. Se hai bisogno di un rimedio più immediato, invece, consulta il tuo medico per ottenere un ulteriore aiuto.

Quando è bene rivolgersi a un medico

Di solito, le cisti ovariche non producono sintomi e scompaiono da sole. È essenziale che, in caso di dolore addominale improvviso e grave, sanguinamento, febbre o brividi, si consulti immediatamente un medico. 

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook