Il nostro cervello capisce che è estate

Sapevate che il nostro cervello capisce che è estate? Lo hanno scoperto i ricercatori guidati da Toru Takumi del RIKEN Brain Science Institute, in Giappone, che hanno scoperto un meccanismo chiave della capacità degli animali di tenere traccia del susseguersi delle stagioni.

Lo studio, pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, mostra come l’orologio circadiano nel cervello codifici i cambiamenti stagionali in base alla durata della luce del giorno, attraverso l’attività deldei recettori del neurotrasmettitore GABA e la quantità di cloruri contenuta all’interno alcuni neuroni.

Il ‘cronometraggio stagionale’ è importante per gli animali e anche per le persone. Il gruppo di ricerca ha scoperto che il neurotrasmettitore GABA svolge un ruolo importante in questo processo. Nella maggior parte dei casi, GABA inibisce l’attività di neuroni. Tuttavia, alcuni neuroni del nucleo soprachiasmatico (Scn) sono effettivamente eccitati da GABA.

L’autore principale, Jihwan Myung, spiega:

Il GABA eccita i neuroni quando hanno un alto contenuto di cloruri al loro interno. Avevamo il sospetto che i cambiamenti nelle funzioni del GABA in tutto il nucleo SCN potessero rappresentare la forza repulsiva che spinge questi due gruppi di neuroni fuori fase“.

Come per altri animali, anche i nostri corpi seguono il cambiamento delle stagioni e improvvisi cambiamenti nella durata della luce possono provocare gravi disturbi dell’umore in alcuni individui. Capire come si regola il nostro orologio stagionale interiore potrebbe portare a metodi efficaci per aiutare le persone con ritmi circadiani alterati.

Roberta Ragni

Leggi anche:

10 semplici regole per riposarsi tanto anche dormendo poco

Ayurveda: 10 consigli di benessere per l’estate

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Sorgente Natura

I prodotti che non dovrebbero mai mancare in una lista nascita green

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Deceuninck

Finestre e serramenti in ThermoFibra: cos’è e quali sono i vantaggi della loro installazione

Mediterranea

Come prendersi cura delle mani dopo lavaggi frequenti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook