Mai più aghi per diabetici: questo cerotto intelligente somministra direttamente l’insulina

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un cerotto che potrebbe rivoluzionare il trattamento del diabete. Presto i pazienti diabetici potranno infatti dire addio alle punture e applicare sulla pelle un cerotto, il primo al mondo, capace di somministrare direttamente insulina.

A metterlo a punto è il giovane Eduardo Jorgensen, CEO di MedicSensors, la start up spagnola che proprio per la realizzazione del dispositivo portatile in formato “patch” per la somministrazione di insulina attraverso la pelle senza l’uso aghi, ha vinto il premio per gli innovatori Under 35 Europe 2017 del MIT Technology Review, edizione spagnola.

Jorgensen, medico di soli 28 anni, si è di fatto dato una missione: “rimuovere il più possibile gli aghi dalla vita delle persone”, e spiega perché.
Tutto è nato quando una bambina di poco più di 10 anni entrò nel suo ambulatorio, mise la penna dell’insulina sul tavolo e sbottò: “non ho intenzione di usarla di nuovo, non sopporto gli aghi e i miei amici a scuola ridono di me”.

Questa situazione, aggiunta alla necessità della ragazza di pungersi tre volte al giorno (il che significa 1.095 forature in un anno), ha dato a Jorgensen un’idea: usare la tecnologia per migliorare la vita delle persone.

La difficile situazione di quella giovane paziente è in realtà tutt’altro che unica. Secondo il rapporto mondiale sul diabete dell’Organizzazione mondiale della Sanità, si contano più di 422 milioni di diabetici in tutto il mondo. Questa malattia cronica si presenta quando il pancreas non è in grado di produrre insulina a sufficienza o quando il corpo non fa un uso efficace dell’insulina che produce. Il diabete, inoltre, è una delle principali cause di morte in tutto il mondo e l’80% di queste morti si verificano nei paesi in via di sviluppo. L’Oms prevede che il tasso di mortalità per diabete sarà raddoppiato entro il 2030.

Uno dei principali problemi con questa malattia è che i trattamenti attuali implicano l’uso di aghi, non sono molto intuitivi e non garantiscono una gestione efficiente e personalizzata della malattia. Non sorprende quindi che l’adesione media ai trattamenti prescritti sia inferiore al 50%.

Il cerotto che eroga insulina

Con queste idee, Jorgensen e il suo team hanno creato MedicSen, un patch che trasporta direttamente insulina nel corpo senza la necessità di aghi. Si tratta di un piccolissimo dispositivo che utilizza ultrasuoni che consentono ai pori della pelle di allargarsi e facilitare l’introduzione di insulina. In altre parole, è indolore.

cerotto insulina

©MedicSen Omicrono

Si adatta a qualsiasi tipo di pelle e incorpora una cartuccia ricaricabile in cui i diabetici possono introdurre insulina.

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook