Cellulite edematosa o fibrosa: che tipo hai? Scopri i rimedi più adatti a te!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La cellulite è un inestetismo cutaneo che riguarda moltissime donne. Non tutta la cellulite è però uguale: il meccanismo che porta alla formazione della pelle a buccia d’arancia è infatti progressivo, dunque è possibile distinguere tra diversi stadi della cellulite.

Inizialmente si parla infatti di cellulite edematosa o di ritenzione idrica, una situazione in cui si ha soprattutto accumulo di liquidi. Con il passare del tempo e in assenza di interventi, la cellulite edematosa evolve in cellulite fibrosa, caratterizzata dai classici “buchi” della cellulite. A mano a mano che la cellulite fibrosa progredisce, risulta sempre più difficile porvi rimedio.

 

Da cosa dipende la cellulite e come si riconosce lo stadio della propria cellulite? E soprattutto, cosa si può fare per evitare che la situazione degeneri?

Cellulite edematosa: come riconoscerla e rimedi naturali

 La cellulite edematosa è una condizione caratterizzata da edema, cioè da gonfiore. Si tratta di una manifestazione nota anche come ritenzione idrica ed è segno di qualcosa che non funziona a livello del microcircolo e della circolazione linfatica.  Nelle persone che soffrono di questi disturbi, la circolazione sanguigna e quella linfatica non lavorano in modo efficiente e, di conseguenza, le scorie prodotte dalle cellule del tessuto connettivo non vengono ripulite del tutto e si accumulano negli spazi intercellulari causando gonfiore e gambe pesanti.

Per riconoscere la cellulite edematosa è sufficiente osservarsi allo specchio. L’edema è individuabile grazie al colorito poco uniforme di glutei e cosce con arrossamenti localizzati o diffusi. Anche la temperatura della pelle non è omogenea e, premendo le zone arrossate, si può notare come in seguito alla pressione si formi un’impronta bianca che persiste per alcuni secondi, sintomo della presenza di gonfiore.

Cosa fare in caso di cellulite edematosa?

Poiché si tratta di un problema legato al funzionamento della circolazione sanguigna e linfatica occorre intervenire su questi due aspetti. Oltre a curare in modo adeguato l’alimentazione e lo stile di vita, evitando l’eccesso di sale a tavola e la sedentarietà.

Esistono validi rimedi naturali che possono aiutare a contrastare l’accumulo di liquidi. Tra questi troviamo la centella e il gambo d’ananas da assumere sotto forma di integratore. La centella è una piccola pianta nota per il suo uso contro la cellulite: le foglie sono ricche di saponine triterpeniche che agiscono sul trofismo vascolare e connettivale, migliorando la circolazione. Il gambo d’ananas contiene invece bromelina, una miscela di enzimi dall’azione fibrinolitica e antinfiammatoria in grado di favorire la circolazione e il drenaggio dei liquidi in eccesso.

Integratori contenenti estratti titolati di centella e ananas sono dunque ottimi alleati per combattere la cellulite edematosa. L’estratto secco titolato di una pianta è una forma particolarmente funzionale, l’unica che garantisce la presenza certa, costante e definita dei principi attivi efficaci nella formulazione (a differenza delle piante semplicemente polverizzate o degli estratti secchi non titolati).

Per capire se un integratore anticellulite di origine vegetale contiene estratti secchi titolati, leggi sempre con attenzione l’etichetta (la titolazione è indicata nella lista ingredienti ed è spesso abbreviata in “tit.”.

Cellulite fibrosa: caratteristiche e rimedi consigliati

 La cellulite fibrosa è lo stadio successivo alla cellulite edematosa. Quando i liquidi si riversano e si accumulano negli spazi extracellulari i tessuti circostanti subiscono una continua pressione. In assenza di interventi, con il tempo le strutture di collagene del tessuto connettivo si indeboliscono e cedono.

Per rimpiazzare il collagene danneggiato, l’organismo produce tessuto cicatriziale che però viene disposto in modo meno ordinato, formando i classici “buchi” della cellulite fibrosa.  La cellulite fibrosa si riconosce, oltre che per la presenza di avvallamenti più o meno pronunciati, anche per il dolore percepibile premendo su glutei e cosce e dovuto all’infiammazione in corso. Si tratta di una condizione irreversibile, ma è comunque importante intervenire per evitare la formazione di ulteriore tessuto cicatriziale che ovviamente peggiorerebbe la cellulite.

In caso di cellulite fibrosa, come per la cellulite edematosa, è importante agire sul microcircolo per favorire la rimozione dell’accumulo di liquidi. Per farlo è possibile ricorrere sempre alla centella e al gambo d’ananas che, assunti oralmente, migliorano il trofismo di vasi sanguigni e capillari e delle fibre di collagene e favoriscono il drenaggio dei liquidi.

Un aiuto in più può arrivare dall’estratto secco titolato di vite rossa, ricco di polifenoli che contribuiscono a proteggere i capillari, ripristinando lo scambio di nutrienti tra sangue e tessuti e la rimozione delle tossine prodotte dagli adipociti.

Altri rimedi naturali utili contro la cellulite fibrosa sono anche la gynostemma e la garcinia, due piante che agiscono sul metabolismo dei carboidrati e dei grassi riducendo le dimensioni delle cellule adipose e dunque la pressione sui tessuti connettivali circostanti.

Rimedi naturali che funzionano contro gli inestetismi

 Per contrastare in modo efficace gli inestetismi della cellulite occorre agire su più fronti. Curare l’alimentazione e svolgere attività fisica è molto importante, ma a volte non basta.

Spesso è utile dunque ricorrere a integratori alimentari specifici a supporto, più efficaci dei cosmetici nel combattere la cellulite poiché agiscono dall’interno. Quando si sceglie un integratore è importante però optare per prodotti di qualità e che contengano estratti secchi titolati, nei quali i componenti attivi delle piante sono misurati e definiti. Un valido integratore contro la cellulite, naturale al 100%, è Biosnel Formula Potenziata di Salugea.

Biosnel Formula Potenziata è un integratore in capsule vegetali contenenti estratti secchi ad alta titolazione di centella, ananas e vite rossa, associati a gynostemma e garcinia. Come abbiamo visto, questi estratti sono i più consigliati in caso di inestetismi dovuti a cellulite edematosa e cellulite fibrosa perché lavorano in sinergia sulla circolazione sanguigna, sulla regolare funzionalità del tessuto connettivo e sul metabolismo, riducendo l’accumulo di liquidi e la formazione di tessuto cicatriziale.

La capsula vegetale scelta per la formulazione di Biosnel rende questo integratore adatto anche a chi ha scelto uno stile di vita vegan. Biosnel è inoltre confezionato in contenitori in vetro scuro di grado farmaceutico che, oltre a garantire una migliore conservazione del prodotto, riduce il consumo di plastica.

FONTI E BIBLIOGRAFIA

  • Pak J Pharm Sci. 2014 Mar;27(2):233-7. The effect of Centella asiatica, vitamins, glycolic acid and their mixtures preparations in stimulating collagen and fibronectin synthesis in cultured human skin fibroblast. Hashim P.
  • Eur J Vasc Endovasc Surg. 2011 Apr;41(4):540-7. doi: 10.1016/j.ejvs. 2010.12.003. Epub 2011 Jan 15. Efficacy and tolerability of a red-vine-leaf extract in patients suffering from chronic venous insufficiency–results of a double-blind placebo-controlled study. Rabe E, Stücker M, Espe- rester A, Schäfer E, Ottillinger B.
  • Obesity (Silver Spring). 2014 Jan;22(1):63-71. doi: 10.1002/oby.20539. Epub 2013 Sep 5. Antiobesity effect of Gynostemma pentaphyllum extract (actiponin): a randomized, double-blind, placebo-controlled trial. Park SH, Huh TL, Kim. SY, Oh MR, Tirupathi Pichiah PB, Chae SW, Cha YS.
  • Int J Dermatol. 2004 Nov;43(11):801-7. Asiaticoside induction for cell-cycle progression, proliferation and collagen synthesis in human dermal fibroblasts. Lu L, Ying K, Wei S, Fang Y, Liu Y, Lin H, Ma L, Mao Y.
  • Physiol Behav. 2006 Jul 30;88(4-5):371-81. Epub 2006 May 24. Effects of (-)-hydroxycitrate on net fat synthesis as de novo lipogenesis. Kovacs EM, Westerterp-Plantenga MS.
  • Eur J Vasc Endovasc Surg. 2011 Apr;41(4):540-7. doi: 10.1016/j.ejvs. 2010.12.003. Epub 2011 Jan 15 Improvement of cutaneous microcirculation and oxygen supply inpatientswithchronicvenousinsufficiencybyorallyadministe-red extract of red vine leaves AS 195: a randomised, double-blind, placebo-controlled, crossover study. Kalus U, Koscielny J, Grigorov A, Schaefer E, Peil H, Kiesewetter H.
L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook