10 cattive abitudini da stress nervoso che possono nuocere alla salute

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cattive abitudini da stress nervoso che a volte diventano dei veri e propri tic nervosi e possono nuocere alla salute. C’è chi si mangia le unghie e chi non può fare a meno di arrotolare in continuazione una ciocca di capelli attorno alle dita.

Di solito queste abitudini sembrano più fastidiose per chi le osserva che per chi le mette in pratica, ma in alcuni casi irrequietezze di questo tipo potrebbero creare danni reali. Alcune cattive abitudini vengono infatti considerate come potenzialmente pericolose per la salute. Gli esperti hanno deciso di metterci in guardia dalle cattive abitudini per proteggere la nostra salute.

Mangiarsi le unghie

Alcune persone si mordicchiano le unghie solo in occasioni particolari, ad esempio quando guardano un film di paura. Altre da anni hanno l’abitudine di mangiarsi le unghie. Ciò può danneggiare le unghie stesse e la pelle attorno ad esse, come sottolinea Michael Saphiro, dermatologo di New York. Il problema è dato dai batteri che dalla bocca possono trasferirsi alle unghie. Può anche accadere il contrario. I batteri presenti su dita e unghie possono trasferirsi nella bocca e causare infezioni alle gengive e alla gola.

Attorcigliare una ciocca di capelli

Tirare e attorcigliare una ciocca di capelli attorno alle dita può provocare dei danni alle radici nel corso del tempo, secondo Ariel Ostad, dermatologa di New York. Ciò può causare aree temporanee o permanenti di perdita di capelli ma anche vere e proprie infezioni. Quando da una cattiva abitudine si passa ad una condizione patologica si parla di tricotillomania, che può portare alla completa perdita dei capelli.

Far scricchiolare il collo

Torcere il collo con forza per farlo scricchiolare può rappresentare un’abitudine davvero comune. Lo sfregamento tra articolazioni e vertebre, però, potrebbe non risultare benefico, soprattutto se ricercato troppo spesso. Secondo il chirurgo ortopedico Michael Gleiber, torcere ripetutamente il collo può indebolire i legamenti fino a causare lesioni.

Toccarsi ripetutamente il viso

Toccarsi ripetutamente il viso, soprattutto in presenza di acne, può danneggiare lo strato superficiale della pelle, come avverte Jessica Krant, dermatologa di New York. Se ci si tocca o ci si graffia il viso fino a farlo sanguinare, si potrebbe creare una cicatrice permanente. Meglio, secondo l’esperta, non toccare il brufoli o le zone di prurito, ma applicare invece una crema lenitiva con delicatezza.

Digrignare i denti

Stringere e digrignare i denti (bruxismo) quando si è sotto stress può risultare deleterio per la salute orale. Digrignare i denti infatti può causare, purtroppo, incrinature e rotture che possono richiedere riparazioni da parte del dentista. Questa abitudine nervosa può anche provocare danni alla mandibola. Meglio chiedere aiuto e maggiori informazioni al dentista.

Succhiare caramelle dure

A causa dello stress o della “dipendenza” da zucchero alcune persone non riescono a perdere l’abitudine di avere delle caramelline da succhiare sempre a portata di mano. Queste caramelle di zucchero purtroppo creano un ambiente perfetto per la carie e possono anche danneggiare i denti. Succhiare caramelle con moderazione va bene, secondo Jack Ringer, presidente della American Academy of Cosmetic Dentistry, a patto che si tratti di caramelle senza zucchero e a bassa acidità.

Mordicchiarsi le labbra

Leccarsi o mordicchiarsi le labbra nervosamente le espone agli enzimi digestivi presenti nella saliva e nella bocca. Secondo Whitney Bone, dermatologa di New York, questi enzimi possono rovinare la pelle e portare a dermatiti e infiammazioni sulle labbra, che appariranno secche e screpolate. Potrebbero anche formarsi escrescenze da rimuovere chirurgicamente nei casi pià gravi. Meglio rilassarsi e lasciar perdere questa cattiva abitudine.

Rosicchiare l’interno della guancia

Proprio come mangiarsi le unghie, anche rosicchiare la parte interna della guancia potrebbe diventare un tic nervoso. L’interno della guancia si gonfia e quindi diventa sempre più facile mordere sempre lo stesso punto. Secondo Ringer, anche quando la guancia guarisce l’abitudine continua. Meglio provare ad interromperla in tempo, magari provando a rilassarsi bevendo un bicchiere d’acqua fresca prima di innescare il tutto.

Masticare chewing-gum

Masticare chewing-gum troppo spesso secondo gli esperti può mettere a rischio i muscoli della mascella, provocare disturbi digestivi e produrre un effetto lassativo, a seconda della composizione delle gomme (ad esempio in presenza di sorbitolo). Ingoiare aria mentre si mastica un chewing-gum inoltre aumento il rischio di formazione di gas nello stomaco.

Mordicchiare penne e matite

Il problema maggiore del mordicchiare penne e matite è rappresentato dai germi che possono annidarsi sulle loro estremità. Germi e batteri si diffondono su penne e matite tramite le dita e la saliva. Non solo. Come ricordano gli esperti, masticare penne e matite può danneggiare i denti, ferire i tessuti molli e le gengive, oltre che rovinare il lavoro del dentista.

Quali sono le vostre cattive abitudini da stress nervoso?

Marta Albè

Leggi anche:

Onicofagia: 10 rimedi naturali per smettere di mangiarsi le unghie

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook