Carie: un nemico silenzioso che può causare gravi malattie al cuore e ad altri organi

L’igiene orale? È più importante di quanto si possa immaginare. La salute della bocca, dei denti e delle gengive può infatti influire sulla salute generale: come altre aree del corpo, anche la bocca pullula di batteri, per lo più innocui. Ma la bocca è pur sempre il punto di accesso al tratto digestivo e respiratorio e alcuni di questi batteri possono causare vere e proprie malattie.

Secondo gli specialisti della Mayo Clinic, per esempio, avere delle carie, oltre ad essere un problema davvero sgradevole alla vista, può significare incorrere in malattie cardiache e polmonari: l’accumulo di batteri nelle gengive, nei denti e nella bocca può causare infiammazioni che colpiscono principalmente il flusso sanguigno e le arterie.

Normalmente le difese naturali del corpo e una buona assistenza orale, come la spazzolatura quotidiana e il filo interdentale, tengono sotto controllo i batteri. Tuttavia, senza una corretta igiene orale, i batteri possono raggiungere livelli che potrebbero portare a infezioni orali, come carie e malattie gengivali. E non solo. Il grosso dei problemi arriva insomma quando perseveriamo nella cattiva abitudine di non lavarci i denti, provocandoci delle carie, un nemico pericoloso che potrebbe danneggiare gravemente anche il cuore e altri organi.

Quando i batteri della carie raggiungono il cuore, aderiscono a qualsiasi parte e possono produrre dapprima un’infiammazione e poi una endocardite, cioè un’infezione nella parte interna del cuore che mette a rischio la vita. Secondo gli studiosi, se si hanno carie e i seguenti sintomi, meglio andare dal dottore:

  • febbre e brividi
  • stanchezza estrema
  • dolori articolari e muscolari
  • sudorazione notturna
  • mancanza di respiro
  • gonfiore di piedi, gambe e addome
  • dolore durante la respirazione
  • perdita di peso senza motivo apparente
  • presenza di sangue nelle urine
  • macchie rosse o viola sulla pelle

In più, quando i batteri della carie si depositano nella gola, ostruiscono la respirazione e influenzano direttamente i polmoni, causando polmonite batterica e persino bronchite, che può complicare e generare infezioni in altri organi, accumulo di liquidi o pus nei polmoni.

Conclusione, è di fondamentale importanza mantenere una corretta igiene orale. Ecco come fare:

  • lavarsi i denti almeno due volte al giorno con uno spazzolino a setole morbide con dentifricio al fluoro
  • usare il filo interdentale ogni giorno
  • usare il collutorio per rimuovere le particelle di cibo rimaste dopo la spazzolatura e il filo interdentale. Qui trovate cinque bellissime ricette per il collutorio home-made
  • seguire una dieta sana e limitare il cibo con zuccheri aggiunti
  • sostituire lo spazzolino ogni tre mesi o prima se le setole sono aperte o usurate
  • pianificare controlli dal dentista e pulizie dentali regolari;
  • evitare il fumo

Leggi anche:

Germana Carillo

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Come prendersi cura delle mani dopo lavaggi frequenti

Deceuninck

Finestre e serramenti in ThermoFibra: cos’è e quali sono i vantaggi della loro installazione

Izanz

Piretro: l’insetticida naturale contro le zanzare

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook