La nuova rubrica di Matteo Viviani su GreenMe

Caramelle “al miele” per il mal di gola: non funzionano davvero e l’ingrediente principale non è affatto il miele

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il miele è un rimedio popolare per il mal di gola e proprio per questo alcuni produttori hanno lanciato sul mercato pastiglie specifiche che, almeno apparentemente, sono a base di questo ingrediente. La rivista dei consumatori Que Choisir ci ricorda però l’efficacia mai dimostrata di queste caramelle dovuta al fatto che, in realtà, l’ingrediente principale della loro composizione non è affatto il miele.

Chi vuole curare in maniera naturale il mal di gola, spesso decide di acquistare caramelle in erboristeria o farmacia che in molti casi pubblicizzano in bella vista la parola “miele”. Ma sono davvero efficaci?

In realtà, leggendo la composizione di questi prodotti, si scopre che in pochissimi casi contengono vero miele. Spesso si trova invece al suo posto un aroma, dunque un sapore artificiale, e dolcificanti e coloranti che completano l’”illusione” di star assumendo miele.

In altri casi, il miele è nella composizione come eccipiente, ovvero come componente del prodotto che però non ha effetti terapeutici.

Eppure sull’etichetta viene indicata la presenza del miele come se fosse la sostanza principale di cui sono composte le caramelle, molto più visibile di altri componenti maggioritari. In pratica, nella maggior parte dei casi, quando troviamo pastiglie al miele e limone quello a cui si fa riferimento è più che altro il gusto delle caramelle. Una cosa che però spesso non è chiara ai consumatori.

Sono in realtà altri, dunque, gli ingredienti che determinano l’efficacia e gli eventuali effetti indesiderati di questi prodotti. Si tratta di enzimi (lizozima) e antisettici (clorexidina, amilmetacresolo) che non hanno però, sottolinea Que Choisir, effetti dimostrati contro il mal di gola, o anestetici (lidocaina, tetracaina) che hanno un effetto scarso e presentano il rischio di intorpidire la parte posteriore della gola. 

Que Choisir fa anche qualche esempio.  

Le pastiglie per la gola Strepsils Miele Limone (il nostro Benagol) contengono miele come eccipiente ma in realtà i due principi attivi sono l’amilmetacresolo e l’alcol diclorobenzilico. Eccipienti sono anche gli oli essenziali di limone e menta piperita e un colorante. L’efficacia, scrive Que Choisir, non è dimostrata. 

caramelle gola 2 inefficaci

@Que Choisir

Lo stesso vale per altri prodotti tipici del mercato francese, come le caramelle Oropolis miele e limone, Humex, Lysopaine, Drill e le caramelle Amilmetacresolo / Alcool diclorobenzilico di Mylan.

caramelle gola inefficaci

@Que Choisir

Il mal di gola associato a un’infezione virale è generalmente lieve, quindi l’assunzione di queste pastiglie non è utile e la rivista francese consiglia di evitarle, prediligendo altre tipologie di farmaci o scegliendo il vero e proprio miele, assunto tramite una bevanda calda o delle vere e proprie caramelle a base di miele che ha un effetto calmante sulla gola irritata.

Noi vi avevamo consigliato diversi rimedi naturali per il mal di gola nel seguente articolo:

In alternativa provate a preparare in casa delle caramelle per alleviare il mal di gola:

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte:  Que Choisir

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook