Camminare: puoi bruciare più calorie e buttare giù il grasso addominale con questi trucchi e consigli degli esperti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Camminare può essere un ottimo sistema per bruciare calorie e sbarazzarsi del grasso viscerale (o addominale). Un’esperta di fitness svela una serie di trucchi e consigli per rendere le nostre camminate più efficaci in questo senso.

Il grasso viscerale o addominale è pericoloso, si tratta infatti di un fattore di rischio per insulino-resistenza e malattie cardiache. Ma c’è un modo semplice per “buttarlo giù” in poco tempo con un po’ di impegno e costanza.

Si tratta di camminare adottando una serie di accorgimenti, in pratica delle strategie intelligenti per massimizzare la perdita di peso, bruciando il grasso in eccesso. A svelarle è l’esperta di fitness, Joanna Dase.

Creare un ritmo energico

Camminare coinvolgendo più muscoli possibile, rinforzando gli addominali e facendo oscillare le braccia in un “ritmo energetico”,  aiuta a rafforzare il  core (una zona molto estesa del corpo che comprende i muscoli addominali, i muscoli paraspinali, quelli del pavimento pelvico e dei lombi, i glutei e i flessori dell’anca) e ad aumentare la frequenza cardiaca di circa cinque battiti al minuto, il che significa bruciare più calorie. 

Scegliere un percorso collinare

Scegliere un percorso collinare aumenta la resistenza e mette alla prova il sistema cardiovascolare. Inoltre, camminare in discesa fa utilizzare diversi muscoli e articolazioni, rafforzandoli, il che può aiutare a prevenire le cadute in età avanzata.

Coinvolgere anche le braccia

L’aggiunta di movimenti delle braccia aumenta l’intensità dell’esercizio e fa consumare più calorie. L’esperta di fitness consiglia di oscillare le braccia in modo evidente per camminare con maggiore forza e, se si vuole dare uno sprint in più alla camminata, di piegare i gomiti di 90° e muoverli mentre si cammina. Questo aiuta ad accelerare il ritmo e fa bruciare anche fino al 15% di calorie in più.

Usa le scale

Anche inserire delle scale o scalini all’interno della propria camminata è una buona idea per contribuire a rimuovere il grasso addominale. 

Mantenere una buona postura

Per buttare giù il grasso viscerale è utile mantenere una buona postura mentre si cammina. L’esperta di fitness sottolinea l’importanza di tenere la testa alta. Un semplice trucco per capire qual è la postura corretta è stare con i talloni e la testa contro un muro prima di partire e cercare di mantenere quella posizione durante la camminata. Poi, ogni volta che si arriva ad un incrocio o ad un punto particolare del percorso, si può fare un respiro profondo e allungare la colonna vertebrale.  

Aumentare la velocità della camminata

Camminare velocemente aiuta a snellire il girovita più di una passeggiata a passo lento, in questo modo infatti aumenta la frequenza cardiaca e il consumo di calorie. Ascoltare musica “energetica” o camminare con un amico dal ritmo più veloce possono essere ottime strategie per aumentare il ritmo della passeggiata.

Aggiungere intervalli alla camminata

Si suggerisce infine di aggiungere intervalli alla camminata, come piccoli scatti veloci. Si può ad esempio, dopo un riscaldamento, completare 40 secondi di camminata veloce seguita da due minuti di camminata a passo normale continuando con questo schema per tutta la durata dell’allenamento, meglio se aggiungendo anche i movimenti delle braccia.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Leggi anche: 

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook