A Cagliari apre la prima clinica a costo zero per le persone in difficoltà

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A Cagliari apre la prima clinica a costo zero per persone in difficoltà su iniziativa di Anna Cogoni e suor Rina Bua. Suor Anna è riuscita a coinvolgere 15 medici e 15 infermiere che volontariamente offrono assistenza sanitaria a chi necessita di aiuto tutti i giorni della settimana.

La clinica, dedicata a Suor Teresa Tambelli, comprende due ambulatori, una sala d’attesa e un bagno, e offre principalmente un servizio di ascolto e orientamento ma “non risposte sanitarie dirette, se non quelle legate alla assistenza alla persona, minuta e immediata“, come specifica Fdcsardegna.

Non intende infatti sostituirsi al sistema sanitario, ma aiutare chi ha bisogno a capire qual è la strada da seguire per sottoporsi a determinati esami, facendo informazione e offrendo soluzioni pratiche gratuite, come ha specificato Suor Anna a L’Unione Sarda:

“I medici di famiglia sono bravissimi ma spesso sono carichi di lavoro e i pazienti non sanno a chi rivolgersi. Non si tratta solo di visite. Per esempio, per fare una puntura mediamente si pagano venti euro: qui si possono fare in maniera del tutto gratuita. Ma non solo, offriamo aiuto anche nell’accompagnare le persone verso un percorso specifico, tutti coloro che hanno necessità di supporto, di risposte possono rivolgersi al nostro centro senza bisogno di un appuntamento.”

Le persone che si rivolgono all’ambulatorio vengono anche accompagnate, se necessario, verso specifici percorsi e ottengono supporto senza bisogno di appuntamento.

Secondo quanto riporta L’Unione Sarda, l’idea ha iniziato a concretizzarsi a giugno del 2019 quando suor Anna ha firmato un contratto d’affitto per un locale e ha avviato i lavori. Successivamente ha coinvolto, semplicemente spargendo la voce, diversi medici in pensione e suore specializzate in assistenza sanitaria, che si sono offerti volontari.

La clinica si trova a Cagliari in via della Pineta 115, è aperta dal lunedì al venerdì, dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 19:00. Davvero una bella iniziativa solidale!

FONTI: FdcSardegna/L’Unione Sarda

Ti potrebbe interessare anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook