“Bonus tiroide”, cos’è e come fare richiesta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Arriva un’indennità riconosciuta dall’Inps per chi soffre di patologie legate alla tiroide, una misura che varia da 286 a 550 euro a seconda dell’invalidità riconosciuta (dal 74% al 100%). Vediamo di cosa si tratta e chi sono i beneficiari.

Con il termine improprio “Bonus tiroide” si indica in realtà un assegno mensile di invalidità civile riconosciuto dall’Istituto Nazionale di Previdenza a chi soffre di quattro disturbi della tiroide: carcinomi tiroidei, gozzo, ipotiroidismo e ipertiroidismo.

Per accedere all’indennità, che varia da 286 a 550 euro a seconda dell’invalidità riconosciuta (dal 74% al 100%), è necessario superare una visita della Commissione medica dell’Inps.

Quali patologie della tiroide rientrano nell’indennità

Le patologie della tiroide che prese in considerazione dalla Commissione sanitaria che effettuerà la valutazione sono:

Come presentare la domanda per l’assegno Inps

Possono inoltrare domanda solo coloro che hanno patologie legate alla tiroide.

Le domande sono da presentare alla Azienda Sanitaria Locale chiedendo al medico di base di compilare sul sito inps.it il certificato introduttivo (che è a pagamento). Oltre ai dati anagrafici, il medico dovrà indicare tutte le patologie che possono essere valutate per ottenere l’invalidità.

Il medico rilascia la ricevuta cartacea dell’operazione online e fornisce una copia del certificato medico originale, che vale 90 giorni. Da qui, si può procedere con la domanda vera e propria online o tramite un patronato, in cui viene indicata la prima data disponibile per la visita presso la Commissione Asl.

Dopo la visita, la Commissione invierà a casa o tramite email Pec il verbale di visita in due copie, una con i dati sanitari e una con il giudizio finale e il grado di invalidità in percentuale.

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook