Bimba ustionata per un tatuaggio all’henné: avrà cicatrici per il resto della vita

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Era partita in vacanza sul Mar Rosso, in Egitto, per trascorrere un po’ di tempo all’insegna del relax, ma durante il soggiorno la famiglia Gulliver ha avuto una brutta sorpresa. Madison, la figlia di 7 anni, si è ritrovata ustionata e piena di bolle, vesciche e cicatrici sulle braccia a causa di un tatuaggio all’henné.

Lo aveva chiesto a papà come regalo, insieme a suo fratello, dato che la vacanza non era iniziata nel migliore dei modi. Sylvia, sua madre, era stata infatti ricoverata in ospedale durante la prima settimana di vacanze a causa di un’infezione alla cistifellea.

E il padre aveva accettato di concedere il tatuaggio temporaneo a entrambi i figli, inconsapevole dei possibili danni provocati dall’henné.

Il servizio era offerto direttamente dall’Hotel a 4 stelle in cui soggiornavano, ma poco dopo averlo fatto, Madison ha cominciato a percepire dolore al braccio, accompagnato da una sensazione di prurito intenso.

È stata quindi ricoverata in ospedale, piena di bolle, vesciche e ustioni dolorose che andavano dal gomito al dito anulare. Peccato che fosse troppo tardi per impedire alle cicatrici di formarsi: rimarranno a vita sul braccio della bimba.

Sebbene l’henné sia in linea di massima innocuo, quello nero non va affatto sottovalutato in quanto composto da un colorante pericoloso, che naturale non è.

Per scurire il pigmento, talvolta vengono aggiunti additivi e sostanze come la parafenilendiammina (PPD), illegale nell’Unione europea, che può scatenare facilmente allergie. 

Tra le conseguenze di un tatuaggio all’henné di questo tipo ci sono ustioni alla pelle, più o meno gravi, infiammazioni, eruzioni cutanee di varia entità.

Ecco perché è molto importante fare attenzione, specialmente quando il risultato è simile a quello dei tatuaggi tradizionali, quindi tendenzialmente più scuro. Conoscere la composizione dei pigmenti utilizzati è fondamentale per prevenire conseguenze simili.

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Fonte e Photo Credit: Dailymail

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook