L’importanza e i benefici di massaggiare i piedi prima di andare a dormire (e come farlo al meglio)

Secondo le tradizioni orientali, i piedi sono direttamente riflessi con organi e tessuti del nostro organismo. Massaggiarli prima di andare a dormire può essere un buon sistema per riposare meglio e svegliarsi più carichi di energia al mattino.

Vi abbiamo già parlato   della riflessologia plantare, tecnica che sfrutta “la mappa dei piedi” per favorire il benessere dell’organismo attraverso dei “semplici” massaggi. Si parte dal presupposto che nei nostri piedi vi siano migliaia di terminali nervosi che si collegano ai vari organi e tessuti del corpo e che, di conseguenza, possano avere un’influenza diretta su di loro.

Massaggiare i piedi, dunque, può garantire diversi vantaggi tra cui anche quello di rilassare il sistema nervoso e favorire il sonno.

La vita frenetica, i problemi familiari, lo stress e le tante pressioni a cui siamo sottoposti ogni giorno possono far sì che, al momento di andare a dormire, non riusciamo a “sconnetterci” facilmente da tutte le nostre preoccupazioni e questo ostacola la qualità del sonno, o peggio ancora, non ci permette di dormire un numero di ore sufficiente.

Massaggiare i piedi prima di andare a dormire può aiutare a migliorare o risolvere questa situazione aiutandoci a dormire bene.

Ma, secondo la riflessologia, un massaggio ben fatto ai piedi è in grado di:

  • Rafforzare il sistema immunitario
  • Migliorare la circolazione sanguigna
  • Favorire i processi digestivi
  • Aiutare le persone affette da artrite
  • Ridurre la sensazione di affaticamento
  • Alleviare la sensazione di avere le gambe stanche
  • Alleviare la pressione sul collo
  • Combattere lo stress
  • Aiutare in caso di contratture muscolari

massaggio piedi

Come massaggiare i piedi prima di andare a dormire

Potete sperimentare su voi stessi la tecnica seguendo questi passaggi:

  • Rilassare la mente e provare a fermare i pensieri.
  • Premere sulle dita dei piedi a partire dalla parte carnosa dell’alluce e poi continuando dito per dito.
  • Ricominciare dall’alluce premendo sulla base del dito e continuando poi con tutti gli altri.
  • Con il pollice premere delicatamente dall’alluce al tallone per poi tornare nella direzione opposta, seguendo il bordo interno del piede.
  • Posizionare il pollice al centro della pianta del piede e premere questo punto per 30 secondi, quindi rilasciare e ripetere la pressione altre tre volte.

È importante ripetere questi massaggi quotidianamente in modo da notare i benefici il prima possibile.

E’ possibile anche usare 1 o 2 gocce di un olio essenziale di proprio gradimento diluito in olio vettore (come quello di mandorle dolci) per favorire il massaggio e rilassarsi ulteriormente.

Si tratta di un rituale di benessere che non richiede molto tempo o sforzi. Decisamente da provare!

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Coop

L’impegno di Coop nell’emergenza coronavirus

TuVali

+ di 100 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

Izanz

Quanti e quali tipi di zanzare esistono in Italia?

Gewiss

Joinon: le nuove colonnine di ricarica smart che si gestiscono via app

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook