AVIARIA, torna l’incubo in Italia: chiuso pronto soccorso a Castel Volturno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si teme per un nuovo caso di influenza aviaria in Italia. A Castel Volturno è stato chiuso il pronto soccorso della Clinica Pineta Grande dopo che un uomo, oggi in coma, ha lamentato i classici sintomi dopo un viaggio in Sud America.

L’aviaria torna a far paura. Nel Casertano si parla di un possibile caso del ceppo più temibile e infettivo, l’H7N9, un virus che presenta una potente resistenza ai farmaci e che può provocare anche la morte.

Secondo quanto riportato da Il Mattino, un uomo di 30 anni di Mondragone ieri è stato ricoverato al pronto soccorso di Pineta Grande lamentando forti spasmi e temperatura elevata. I familiari hanno riferito ai medici che l’uomo era rientrato da poco da un viaggio in Sud America, dove aveva passato le feste natalizie. I sanitari si sono allarmati e hanno attivato il codice rosso.

Visto il rischio aviaria, la clinica ha attivato a scopo precauzionale i protocolli di protezione contro l’H7N9 e dopo aver segnalato il sospetto caso al servizio sanitario regionale, è stata disposta la sospensione di ogni attività sanitaria nei locali in cui è stato il paziente. Il pronto soccorso è stato chiuso e l’uomo è ancora in coma farmacologico.

Il virus H7N9

Spiega l’Organizzazione mondiale della sanità che l’influenza aviaria A (H7N9) è un sottotipo del virus dell’influenza rilevato negli uccelli. Questo particolare virus A (H7N9) non era mai stato visto prima negli animali o nelle persone fino a quando non è stato individuato in Cina a marzo del 2013. Da allora, sono state osservate infezioni sia nell’uomo che negli uccelli.

La malattia è preoccupante perché la maggior parte dei pazienti ne viene colpito molto gravemente. Nella maggior parte dei casi di infezione umana, è stata notata un’esposizione recente al pollame vivo o agli ambienti potenzialmente contaminati, in particolare i mercati in cui erano stati venduti uccelli vivi. Questo virus non sembra facilmente trasmissibile da persona a persona e non è stata segnalata alcuna trasmissione da uomo a uomo.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook