Le persone si stanno rendendo conto di essere astigmatiche dopo aver visto il confronto tra queste foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sei astigmatico? Puoi capirlo guardando questa immagine. Recita così un post diventato virale e pubblicato su Twitter.

Quanto ne sapiamo dei nostri occhi? Se alcuni di noi vantano un perfetto 10/10, c’è invece chi non ha una visione perfetta. Si può essere ad esempio miopi, astigmatici, ipermetropi.

Una foto pubblicata dall’account Twitter UnusualFacts6, che si occupa dei “fatti più strani e orribili su internet” è diventata virale per aver mostrato la differenza tra ciò che vedono le persone con astigmatismo rispetto a quelle che non hanno problemi di vista.

L’astigmatismo è un disturbo che provoca una minore nitidezza visiva a causa di una deformazione della superficie dell’occhio, la cornea, o di un’alterazione delle strutture interne del bulbo oculare, il cristallino.

Un occhio normale ha sia la cornea che il cristallino curvi in una forma arrotondata, mentre le persone con astigmatismo hanno uno di questi elementi di forma ovale. In un occhio perfetto, la forma arrotondata della cornea e della lente rifrangono qualsiasi luce in arrivo per produrre un’immagine nitida sulla retina. In un occhio con un errore di rifrazione, le curve non corrispondenti nell’occhio impediscono ai raggi luminosi di piegarsi correttamente.

Il risultato è un’immagine sfocata. Per questo, chi è astigmatico vede immagini poco definite, coi contorni non perfettamente nitidi.

Esistono due diversi tipi di astigmatismo: l’astigmatismo corneale, in cui le curve non corrispondenti si verificano nella cornea e l’astigmatismo lenticolare il difetto riguarda la curvatura del cristallino. Entrambe causano una visione sfocata che può presentarsi più orizzontale, verticale o diagonale.

Se il disturbo è leggero, chi ne è affetto può anche non esserne al corrente. Ma il modo in cui vediamo le luci può essere d’aiuto a capirlo, come ha dimostrato il post di Twitter:

“Con l’astigmatismo, la luce si concentra su diversi punti della retina invece di su un solo punto. Questo è ciò che le persone con l’astigmatismo vedono a confronto con quelle senza” si legge.

L’immagine di sinistra è ciò che vede un astigmatico, quella di destra una persona che ha una corretta visione.

Nessun allarmismo. Un’immagine da sola non basta a fare autodiagnosi, anche perché la visione sfocata non è l’unico sintomo dell’astigmatismo. Chi ne soffre accusa anche affaticamento agli occhi, mal di testa, difficoltà a vedere la notte.

Per questo, in presenza di questi sintomi è bene consultare un oculista che potrà diagnosticare il disturbo.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook