Possiamo assorbire energia dalle altre persone? Il punto di vista della scienza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I nostri corpi sono in grado di assorbire energia dalle altre persone? Si tratta di un argomento davvero interessante che la scienza ha iniziato a studiare a partire dalle piante. In particolare, uno studio effettuato sulle alghe, secondo il medico e terapeuta Olivia Bader-Lee, suggerisce che quanto evidenziato dagli scienziati in merito al mondo vegetale potrebbe essere applicato anche agli esseri umani.

Lo studio in questione è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature. Un gruppo di ricercatori ha lavorato presso l’Università di Bielefeld, in Germania, e ha fatto una scoperta a dir poco interessante che mostra che le piante possono assorbire l’energia proveniente da altre piante.

Si ritiene che questa scoperta possa avere un impatto importante sul futuro della bioenergetica e che possa fornire le prove che anche gli esseri umani siano in grado di assorbire energia nello stesso modo.

I ricercatori del gruppo guidato dal professor Olaf Kruse hanno confermato per la prima volta che il Chlamydomonas reinhardtii, un’alga unicellulare, non solo compie la fotosintesi clorofilliana ma è anche in grado di assorbire energia da altre piante.

Secondo la dottoressa Olivia Bader-Lee, i fiori hanno bisogno di acqua e luce per crescere e le persone non sono diverse, i nostri corpo fisici sono come spugne che assorbono ciò che si trova nell’atmosfera intorno a noi. Ecco perché ci sono persone che si sentano a disagio quando sono in un gruppo di individui con un certo mix di energie ed emozioni.

L’esperimento condotto dal professor Ola Kruse ha dimostrato che quando si trovano in una situazione di carenza energetica per poter compiere la fotosintesi, le alghe microscopiche Chlamydomonas reinhardtii possono assorbire energia da altre piante oresenti intorno a loro.

A parere di Olivia Bader-Lee, in futuro la scienza potrà compiere gli studi necessari che confermeranno che qualcosa di analogo accade anche nel caso degli esseri umani, dato che il corpo umano è molto simile a una pianta che assorbe l’energia necessaria per alimentarsi. Uno scambio di energia simile avverrebbe anche tra gli esseri umani e gli elementi naturali: ecco spiegato allora perché trascorrere del tempo a contatto con la natura ci rigenera e ci fa sentire meglio.

Esiste dunque un mondo ‘spirituale’ e invisibile che al momento la scienza non può ancora sondare ma in merito a cui prima o poi potremo avere maggior chiarezza? O stiamo semplicemente sconfinando nella pseudo-scienza?

Marta Albè

Leggi anche:

10 PERSONE ‘TOSSICHÈ DA CUI DOVREMMO STARE ALLA LARGA

10 CARATTERISTICHE E BUONE ABITUDINI DELLE PERSONE DAVVERO SPECIALI

LA FELICITA’? UNA QUESTIONE DI ENERGIA ALTERNATIVA

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook