Ansia: le nuove terapie saranno a base di ossitocina?

Soffrite di ansia? Forse il vostro problema è dovuto ad uno scompenso dell’ossitocina, l’ormone della serenità, dell’amore e del piacere. A dirlo è una nuova ricerca americana che ha evidenziato come livelli troppo bassi di ossitocina possano far sorgere ansia e attacchi di panico.

Gli scienziati della Stanford University School of Medicine, che hanno visto pubblicato il loro studio su Molecular Psychiatry, hanno preso a campione 27 volontari (dai 4 ai 64 anni di età) selezionati tra un gruppo di persone che avevano bisogno di punture lombari per ragioni mediche. I ricercatori hanno testato i livelli di ossitocina nel liquido cerebrospinale ottenuti durante la puntura lombare, contemporaneamente hanno raccolto campioni di sangue e fatto compilare un questionario sui livelli di ansia dei partecipanti.

Secondo i risultati ottenuti sarebbe sufficiente sottoporsi ad un semplice esame del sangue per capire qual è il livello di ossitocina presente nel corpo e in questo modo valutare se ciò possa essere la motivazione della propria ansia. Questo sistema attualmente comporta un solo prelievo del sangue a differenza del passato quando invece per monitorare i livelli di ossitocina presenti nell’organismo era necessario per forza prelevare del liquido cerebrospinale. Il team si è mostrato dunque molto soddisfatto dei risultati ottenuti anche perché è la prima volta che una ricerca prova che ad una minore concentrazione di ossitocina corrisponde uno stato di ansia maggiore.

Come ha dichiarato Karen Parker, del team di ricerca: “questo ormone potrebbe diventare presto un biomarker per lo stato d’ansia. Non solo, proprio perché è presente in basse quantità la somministrazione di ossitocina potrebbe diventare una possibile nuova terapia”. Naturalmente sono prima necessarie nuove e più approfondite ricerche.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

– Ansia: 10 rimedi naturali per alleviare il panico
– Ansia: non solo rimedi naturali ma anche la giusta alimentazione

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Izanz

Piretro: l’insetticida naturale contro le zanzare

Deceuninck

Finestre e serramenti in ThermoFibra: cos’è e quali sono i vantaggi della loro installazione

Mediterranea

Come prendersi cura delle mani dopo lavaggi frequenti

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook