Allergia al Nichel: i 10 sintomi più comuni

nichel-sintomi

L’allergia al nichel è molto diffusa e tende a colpire di più le donne rispetto agli uomini. Si parla, per la precisione, di Sindrome da Allergia Sistemica al Nichel (SNAS). Provoca reazioni allergiche al contatto con questo metallo, sia all’esterno, ad esempio a causa di oggetti che lo contengono, sia all’interno, per via di alimenti che sono ricchi di questa sostanza.

Vi avevamo già parlato degli alimenti a maggior contenuto di nichel. Ora vediamo quali sono i sintomi più comuni di questa allergia.

L’allergia al nichel pare si presenti ad intensità differenti. Alcune persone riscontrano problemi soltanto a causa del contatto della pelle con oggetti e prodotti che contengono nichel, come cerniere, bottoni metallici o detergenti. Altri soggetti, invece, soffrono di fastidi quando si cibano di alcuni alimenti. Le reazioni e i sintomi possono variare da persona a persona e in base all’intensità dell’allergia al nichel.

Il nichel è sia un metallo presente naturalmente nel terreno e negli alimenti, sia un prodotto di scarto industriale, ad esempio per quanto riguarda i fertilizzanti, le sigarette e i gas di scarico delle auto. È bene ricordare che l’allergia al nichel è un’allergia da accumulo.

Ciò significa che, nelle persone più sensibili, un forte accumulo di nichel nell’organismo può portare allo scatenarsi di reazioni allergiche causate anche da un contatto con una minima quantità della sostanza. Altre persone presentano invece un livello di tolleranza più alto. L’allergia al nichel viene diagnosticata tramite patch test. In seguito alla conferma della sua presenza, è bene seguire i consigli indicati dall’allergologo.

Tra i sintomi più comuni di allergia al nichel troviamo:

Arrossamenti

Un sintomo che riguarda la pelle che può apparire non solo rossa ma anche squamata. E’ facile che in caso di allergia al nichel compaiano vere e proprie dermatiti con sensazione di bruciore.

Prurito

Altro sintomo di contatto con il nichel è la comparsa di prurito che può essere associato ad orticaria o alla comparsa di piccole pustole nelle zone che sono entrate a contatto con oggetti metallici.

Nausea

La nausea è un sintomo difficilmente riconducibile a questo tipo di allergia ma non infrequente. Questa si può associare anche al vomito.

Mal di testa

Anche la testa può accusare di un contatto con il nichel creando emicrania e dolori di vario genere ma anche capogiri o vertigini.

Insonnia

In caso di allergia al nichel anche il sonno può diventare disturbato. Si può soffrire di vera e propria insonnia oppure provare difficoltà ad addormentarsi.

Variazioni di peso

Quando si nota un aumento di peso o al contrario una perdita di qualche chilo in maniera apparentemente immotivata, questa situazione potrebbe essere da imputare ad un’allergia al nichel.

Cuore e respirazione

Anche il cuore e la respirazione possono accusare e manifestare sintomi di intolleranza al nichel. In particolare potremmo veder comparire tachicardia e problemi respiratori

Infiammazioni del cavo orale

Alla base di afte e infiammazioni della bocca e delle gengive comparse apparentemente per altri motivi potrebbe esserci invece un’allergia al nichel.

Problemi intestinali

In caso di ipersensibilità al nichel altri sintomi con cui ci si può trovare alle prese sono quelli che riguardano l’intestino: gonfiori addominali, gastrite, colite o stipsi.

Stanchezza e malessere

Infine sintomi generici come stanchezza, spossatezza e malessere generale possono essere causati anche da un’esposizione al nichel in soggetti predisposti all’allergia.

Consigli utili per chi soffre di allergia al nichel

Una volta accertata la presenza di allergia al nichel è bene:

  • evitare o limitare, solo se necessario e sempre dietro consulto medico, gli alimenti a cui si è scoperto di essere più sensibili (ad esempio cioccolato, caffè, frutta secca o pomodori).
  • Fare attenzione anche ai cibi in scatola e alle bevande in lattina, oltre a scegliere stoviglie per cucinare in vetro pyrex o in acciaio inox garantito nichel-free.

Le persone che soffrono di allergia al nichel da contatto dovrebbero fare attenzione anche a:

  • accessori metallici
  • bottoni dei jeans
  • cerniere
  • orecchini
  • gioielli in generale

Consigliamo inoltre di scegliere prodotti nichel tested per la cura della persona (creme, shampoo, saponi…) e di indossare dei guanti durante le pulizie di casa. Per qualsiasi dubbio, consultate il vostro medico di fiducia, che vi saprà suggerire un allergologo a cui rivolgervi.

Sull’allergia al nichel ti potrebbero interessare anche:

Marta Albè

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook