L’Albania vuole legalizzare la cannabis per uso medico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Anche l’Albania potrebbe presto diventare un paese dove la cannabis per uso medico è legale. Ad annunciare questa intenzione è il premier Edi Rama che in conferenza stampa ha dichiarato: “è quasi pronto il progetto di legge”.

Durante la conferenza tenuta in occasione della Giornata dell’Europa, il premier albanese Rama ha annunciato che, dopo un anno di lavoro che ha previsto anche il consulto di esperti stranieri, è quasi pronta la legge che vuole legalizzare l’uso di cannabis a scopo terapeutico.

Rama ha dichiarato:

“L’aiuto degli esperti stranieri è stato importante perché noi non inventiamo ma impariamo dagli altri. (…) Molto presto il progetto sarà pronto per un dibattito pubblico”

La delegazione Ue in Albania nega però di essere stata consultata in merito alla proposta di legalizzazione:

“A seguito delle richieste di alcuni media, desideriamo chiarire che la Commissione europea e la delegazione dell’UE non sono state coinvolte nella preparazione, redazione o consultazione di progetti in relazione alla coltivazione e legalizzazione della cannabis in Albania a fini medici”, ha affermato la delegazione UE.

L’opposizione accusa quindi il premier di utilizzare questa scelta semplicemente come mossa ai fini elettorali, dato che la legalizzazione sarebbe una potenziale fonte di posti di lavoro.

L’Albania punta ad allinearsi a tante altre nazioni del mondo che hanno fatto la stessa scelta, tra cui la vicina Macedonia ma anche Grecia e Italia. In Croazia, invece, come vi avevamo già fatto sapere in un precedente articolo, si discute della possibilità di legalizzare la cannabis anche a scopo ricreativo.

La scelta dell’Albania di avvicinarsi all’utilizzo legale della cannabis medica avviene sei anni dopo l’inizio della repressione del commercio illegale di mariujana che l’ha trasformata, secondo alcuni, nel più grande coltivatore all’aperto di cannabis in Europa.

Anche su questo punto è intervenuto Rama che ai giornalisti ha detto:

“La coltivazione illegale è completamente sotto controllo”

Intanto a Lazarat (considerata la capitale della produzione illegale di cannabis in Albania e dove pochi anni fa ci sono stati veri e propri scontri armati tra trafficanti e polizia internazionale), la popolazione chiede, parallelamente all’approvazione della legalizzazione, un’amnistia per tutti i condannati per accuse legate al commercio di questa sostanza.

Fonte: Reuters / Albania News 

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook