piante appartamento

Inquinamento domestico. Alcune piante aiutano a combatterlo. L'inquinamento dell'aria è considerato tra i fattori rilevanti che possono essere causa di problemi respiratori ed allergie in persone di tutte le età e con particolare riferimento ad anziani e bambini. Esso può riguardare sia l'aria esterna, contaminata dai gas di scarico e dalle particelle inquinanti emesse dagli autoveicoli, sia l'aria di casa, che può essere compromessa dalla presenza di umidità, muffe, gas, fumo, presenza di sostanze in grado di provocare allergie respiratorie.

A mettere in guardia ogni anno dai danni provocati dall'inquinamento sulla salute del nostro apparato respiratorio è la European Respiratory Society, che si occupa di organizzare giornate di sensibilizzazione riguardo all'inquinamento dell'aria ed alle patologie ad esso correlate. Un esempio di tali eventi si è volto ieri, mercoledì 27 giugno, a Roma, in occasione dell'European Respiratory Day. La European Respiratory Society pubblica a cadenza regolare una rivista ufficiale nella quale si prendono in considerazione l'inquinamento dell'aria all'esterno ed all'interno delle case e l'insorgenza di problemi respiratori legati a fenomeni di asma e di allergia.

Secondo uno degli articoli pubblicati da parte della European Respiratory Society, l'inquinamento domestico sarebbe provocato prevalentemente dalla presenza di particelle inquinanti sospese nell'aria, dal fumo di sigaro o di sigaretta, spesso respirato passivamente da parte dei non fumatori che abitano la casa, sia dalla presenza di diossido di azoto. All'interno dell'articolo vengono presi in considerazione studi effettuati in Italia, a Pisa e nell'area del delta del fiume Po. Da essi è emerso come la maggiore esposizione degli anziani a fumo e particelle inquinanti possa accrescere in essi la comparsa di problematiche a livello respiratorio.

Altri agenti inquinanti che possono essere presenti all'interno degli ambienti domestici e di altri ambienti chiusi sono: ossido nitrico, ossidi di azoto, monossido di carbonio, anidride carbonica, anidride solforosa, formaldeide e sostanze di natura biologica come le endotossine. La loro presenza concomitante e la continua esposizione ad esse può essere in grado di causare problemi di salute più o meno lievi a seconda della sensibilità di ciascun soggetto.

Che all'inquinamento contribuiscano fattori provenienti sia dall'esterno che dagli ambienti interni è stato confermato da parte di Eugenio Baraldi, Presidente SIMRI (Società Italiana Malattie Respiratorie Infantili): "All'inquinamento atmosferico contribuiscono sia gli inquinanti degli ambienti esterni sia quelli degli ambienti interni e poiché i residenti dei Paesi industrializzati trascorrono il 90- 95% del tempo in ambienti chiusi e' fondamentale considerare tale tipo di inquinamento".

Egli sottolinea inoltre come l'esposizione al fumo di sigaretta negli ambienti interni possa portare ad un aumento dell'incidenza dei casi di asma: "Studi recenti sembrano anzi indicare che, se l'inquinamento esterno e' correlato ad esacerbazioni asmatiche, quello interno potrebbe essere implicato anche nell'aumento dell'incidenza della patologia. In particolare per quanto riguarda l'esposizione al fumo di sigaretta vi sono evidenze sufficienti per stabilire una relazione causale tra l'esposizione ad esso e lo sviluppo di asma". La European Respiratory Society sottolinea inoltre come respirare aria pulita sia da considerarsi un vero e proprio diritto per i cittadini, così come il diritto all'accesso ad acqua potabile e cibo sicuro.

Un aiuto inaspettato al fine di depurare l'aria degli ambienti chiusi e domestici può arrivare direttamente da piante in grado di effettuare una purificazione dell'aria e per questo motivo denominate come piante "mangia veleni". Tra di esse gli esperti hanno indicato come adatte le varietà della Felce di Boston, dello Spatifillum o del Ficus Benjamina, che sarebbero efficaci in particolare nei confronti della formaldeide. Le piante in grado di neutralizzare le sostanze inquinanti volatili sono numerose e tra di esse non mancano, ad esempio, edera, azalea ed aloe vera.

Leggi anche:

- Inquinamento domestico: 15 piante da interni che aiutano a depurare l'aria della nostra casa

Marta Albè

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram