dormire ictus

Chi dorme meno di 6 ore a notte vede aumentare sensibilmente il rischio di ictus. A rivelare questa allarmante e preoccupante notizia è uno studio americano - condotto da un team di scienziati dell'università dell'Alabama per verificare gli effetti provocati dalla mancanza di sonno - presentato in questi giorni a "Sleep 2012", il meeting annuale degli esperti del settore.

Secondo i medici, i rischi di ictus cerebrale aumenterebbero di 4 volte rispetto alla media per tutte quelle persone che dormono meno di 6 ore a notte.

Un dato che preoccupa soprattutto gli individui sani, con un peso nella norma e senza altri fattori di rischio.

Lo studio ha monitorato gli stili di vita e le condizioni di salute di 5.600 volontari per ben tre anni consecutivi: all'inizio della ricerca, tutti i partecipanti erano sani, non avevano sofferto di alcun ictus o mini-ictus ischemico, non avevano problemi di respirazione e la loro massa corporea era all'interno di buoni parametri.

Dopo tre anni, gli studiosi - guidati dal professor Megan Ruiter - hanno riscontrato che i volontari sani che dormivano meno di 6 ore a notte avevano probabilità più alte di 4 volte e mezza di avere un ictus rispetto a chi dormiva mediamente 8 ore al giorno.

"Il messaggio che emerge dal nostro studio è chiaro - ha detto Ruiter - la mancanza di sonno va considerata un fattore di rischio a tutti gli effetti per l' ictus, importante quanto l'ipertensione, la dieta, l'esercizio fisico".

Insomma, ancora una volta, il sonno è un elisir di lunga vita, in grado di farci stare bene sia a livello fisico che mentale!

Verdiana Amorosi

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram