eco-ospedali_bergamo

Grazie al progetto “Insieme per la Salute dell'Ambiente” - patrocinato da Regione Lombardia e Provincia di Bergamo e portato avanti dagli Istituti Ospedalieri Bergamaschi (nati recentemente con la fusione del Policlinico San Marco di Zingonia e del Policlinico San Pietro di Ponte San Pietro) gli ospedali lombardi saranno alimentati con energie rinnovabili per utilizzare le risorse energetiche disponibili in modo più consapevole ed educare le persone verso comportamenti eco-sostenibili.


Curare la salute, ma anche l’ambiente: questo il messaggio chiave dell’ambizioso progetto lombardo. Le strutture ospedaliere coinvolte, infatti, utilizzeranno l’energia rinnovabile presente in zona, seguendo il principio delle filiera corta, mentre per il futuro è prevista l’estensione di questa iniziativa anche ai dipendenti, collaboratori e pazienti.


L'accordo appena siglato, che garantisce agli Istituti Ospedalieri Bergamaschi l'uso esclusivo di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, nasce da un'ipotesi su cui ci siamo interrogati negli ultimi mesi: fin dall'inizio dell'anno infatti, con ABenergie, è stato messo a tema appunto come declinare in un ospedale l'idea 'penso in verde' – ha detto Francesco GalliIl primo passo è stato il passaggio all'energia verde, ma abbiamo ritenuto che non bastasse fermarsi lì. Abbiamo quindi deciso di elaborare un codice comportamentale, sotto forma di un libretto, da distribuire agli oltre 1400 nostri dipendenti e collaboratori, e di passare le stesse nozioni anche a pazienti e visitatori”.

Il progetto prevede la distribuzione di un vademecum del codice comportamentale (sottoforma di libricino facilmente consultabile) che illustra a dipendenti e collaboratori informazioni e consigli utili sulla sostenibilità ambientale, da mettere in pratica non solo sul posto di lavoro – quindi durante le attività ospedaliere – ma anche fuori, nella vita di tutti i giorni.
Ma non è tutto, perché con le buste paga verrà distribuita anche un'apposita convenzione per permette di passare all’energia verde certificata: uno strumento in più per favorire l’ambiente a partire dalla vita di tutti i giorni.

I pazienti invece saranno informati sull’efficacia e il funzionamento dell’energia verde rinnovabile e dei comportamenti eco-compatibili con manifesti illustrativi attaccati sui muri delle sale d'attesa, negli ascensori e agli ingressi; infine, sul retro di ogni fattura rilasciata in seguito ad esami, prelievi ed analisi ci saranno informazioni e suggerimenti pratici per una vita eco-sostenibile.
La sfida ambientale può essere vinta solo se i gesti quotidiani di ognuno sono pensati in questo senso – ha detto l'assessore RaimondiCome Regione siamo in perfetta sintonia con questa importante iniziativa”.

Oggi raccogliamo da questa iniziativa una sfida: quella di fare grandi trasformazioni anche con piccoli gesti – ha rimarcato l'assessore Romanò – Sono gesti da fare insieme, nella quotidianità e con senso di responsabilità, che non vogliono grandi sacrifici: queste sono le parole usate nella presentazione dell'iniziativa, e sono parole importanti, che mi piace ricordare”.

Bella iniziativa naturalmente, ma un dubbio sorge spontaneo: non sarebbe meglio inviarle online le fatture, insieme al responso delle analisi?
Verdiana Amorosi
Leggi tutti i nostri articoli sugli eco-ospedali


banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram