Addio Leonardo Cenci, è stata l'unica persona col cancro a correre la maratona di NY

Leonardo Cenci

Leonardo ci ha lasciati. Dopo una battaglia durata sei anni, questa volta la dura maratona del cancro ha avuto la meglio. Aveva solo 46 anni ma dignità e forza da vendere. Era stata l’unica persona col cancro a correre la maratona di New York.

Nel 2012, la diagnosi era stata durissima. Mentre si allenava per la maratona, a Leonardo fu comunicato che gli sarebbero rimasti solo 4 mesi di vita. Una notizia che avrebbe devastato chiunque ma l'uomo, originario di Perugia, ha deciso di voler combattere, di voler continuare a correre: "Non se ne parla neanche, ho troppi sogni in corso, troppe cose da fare".

Si è rimboccato le maniche della tuta, ha indossato le scarpe da corsa e ha cercato di spendere al meglio il tempo a sua disposizione. Da buon maratoneta, è come se avesse detto al suo cancro: "Io continuo a camminare, vedi un po’ se riesci a starmi dietro".

Si è allenato, in barba alla chemio che lo ha ripetutamente messo a dura prova, ha tenuto a bada per anni il male che voleva porre fine prematuramente a quella vita a cui era tenacemente aggrappato.

E a novembre 2017 ha realizzato il suo sogno, correre la maratona di New York, battendo il record personale: 4 ore e 6 minuti. Una vera e propria impresa, che Leonardo ha dedicato a chi come lui stava lottando contro il cancro.

Avanti Tutta Onlus

Leonardo ha deciso di condividere la sua esperienza e di fare in modo che potesse aiutare gli altri. Così nel 2013 ha dato via all'associazione Avanti Tutta Onlus, che si è data come scopo quello di ridare dignità ai malati di cancro e di promuovere la pratica sportiva nei protocolli di terapia contro il cancro. L’associazione fino ad ora ha donato più di 150 mila euro in attrezzature e borse di studio per la ricerca.

Vivi, ama, corri. Avanti tutta!

Cenci ha voluto anche condividere la sua storia, una vita in cui la malattia sembrava aver deciso tutto. Ad aprile del 2018 ha pubblicato il libro "Vivi, ama, corri. Avanti tutta!":

"Malato non vuol dire arreso, credere non significa illudersi, essere consapevole non vuol dire consegnarsi all'ospite il giorno della diagnosi. E ogni passo percorso, ogni esperienza che Leonardo descrive si compone in un disegno sorprendente, in cui il cancro diventa una presenza con cui contrattare lo spazio vitale, un suggeritore di nuove soluzioni, un’occasione per camminare verso nuove scelte, nuovi equilibri" è il suo messaggio.

Questa mattina Leonardo ci ha lasciati. La sua associazione ha voluto ricordarlo con questo commovente messaggio postato sulla pagina Facebook ufficiale:

"Con i sogni ai piedi e l’invincibilità nel suo cuore è riuscito a realizzare tanti dei suoi desideri ed il resto saranno portati a compimento perché il patrimonio umano e materiale che lui ha creato non andrà disperso. Corri Leo in cielo, corri felice e veglia su chi, come noi, ti ha voluto sempre bene. Corri e ricordaci che dobbiamo sempre credere nei nostri sogni e nella forza dell'amore andando sempre #AvantiTutta. R.I.P. Guerriero".

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

arona tgi

SEAT

Nuova SEAT Arona TGI a metano: prezzi, modelli e caratteristiche

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram